26 marzo 2010

Biscotti integrali (...o meglio finti integrali)

La primavera, come un virus benigno, ha contagiato tutti. E così si avverte in maniera tangibile la frenesia, tutta intorno. Case di campagna che si riaprono al primo sole e ragni e ragnatele cacciate fuori da scope veloci. Voglia di cambiamenti, dentro e fuori e lavori di imbiancamento di muri che rischiarano tutta la Murgia. Ieri ho piantato i primi fiori nell'aiuola del mio trullo: antiche violacciocche ricche di profumo e colori. Rosa, fucsia, lilla e viola. 
E tornano i ricordi di tempi lontani, quando la mia nonna prima di sera innaffiava i suoi fiori e tutt'intorno si spandeva il loro profumo. Ed è per questo che ho piantato gli stessi fiori.
E oggi, venerdi, già per me un giorno di sole, assaporo un momento di pace.
Poco fa l'allegra compagnia degli amici di mio figlio son passati di qui, a rapirlo e schiamazzando nella quiete del primo pomeriggio son partiti per andare 'ad asparagi'.
Quanto li adoro questi ragazzi, pieni di vita, ma capaci anche di grandi pigrizie, che durante i pomeriggi d'inverno, per spezzare il ritmo dei compiti si chiamano e organizzano 'una cioccolata calda con biscotti' a casa di uno di loro. E amo sentirli parlare e ridere e complottare scherzi e cene tra loro. Sono orgogliosa dei miei figli e anche dei loro amici, e se potessi, me li terrei tutti qui intorno a preparare per loro mentre studiano o schiamazzano.
Mi mancheranno molto il prossimo anno, quando ognuno prenderà la sua strada, alla fine del liceo... Ma intanto ho ancora gli amici metal del piccolo, che mi fanno morire quando fanno i duri e alternativi. 
Questa non è una casa .... è un porto di mare, e quanto mi piace.
Tra una cosa e l'altra ho fatto dei biscotti belli e buoni, che sembrano dietetici, ma non lo sono per niente. E che mangiati caldi sono di un buonoooooooo.
Biscotti integrali (... o meglio, finti integrali)
- 500 g di farina integrale
- 100 g di farina 00
- 250 g di zucchero di canna
- 250 g di margarina o 200 di burro (lo so, lo so, non mi dite niente!!!!!)
- mezza bustina di lievito per dolci
- 3 uova piccole o 2 grosse
- circa 100 g di latte
- zucchero semolato per spolverizzare.

Unire prima tutti gli ingredienti solidi, poi il burro o la margarina morbidi,  e poi piano piano aggiungere quelli liquidi. Viene un impasto morbidissimo che io ho inserito in un saccappòsc (lo so che si dice 'sac a poche', ma a me piace dirlo così) c#on un beccuccio per dolci e ne ho fatto bastoncini ricci e arrotolati.
Spolverizzate con zucchero semolato e cuocere in forno a 180° per circa 15 minuti. Ma ognuno conosce il suo forno, quindi controllate.
Dentro restano morbidi e fuori croccanti. E spariscono subito.

SHARE:

16 commenti

  1. ciao Anna!!
    Che bello andare in campagna in queste giornate tiepide e piene di una luce nuova foriera di tempi migliori!!!!
    Magari portandosi appresso un termos con caffè nero e bollente e una ciotola di questi bellissimi biscotti!!

    RispondiElimina
  2. Tesoro mio perchè mi leggi nel pensiero???
    Mentre preparavo i grissini con la PM oggi ho visto un pacco di farina integrale e mi son detta" Uso questa...no no la conservo per i biscotti integrali!!"...poi apro la tua pagina e che ti trovo?? nooo i biscotti integrali...ed io te li scopiazzo se son buoni come la torta al caffè...ben vengano!!!
    Un bacio grande amica mia...non stancarti troppo!!

    RispondiElimina
  3. che bello poter godere di questi amici... qui da noi purtroppo sono tutti attaccati al pc... alla tv... ai giochi elettronici e i miei figli che non li hanno perchè preferisco una bella corsa in bicicletta e una partita a calcio... purtroppo rimangono un pò da soli... vabbè consoliamoci con questi meravigliosi biscotti!

    RispondiElimina
  4. Anna con i tuoi figli hai il sole in casa tutto l'anno ;-)
    (ora sono io che parlo con un pò d'invidia :-))

    va bhe quando ci incontreremo tra torte di ricotta biscotti integrali.... ci mettiamo pure un pò di nutella ed è fatta!!!!!!!!!
    Non vedo l'ora ! un abbraccione
    Pippi

    RispondiElimina
  5. cara Anna, inanzitutto ciao..
    mi sono imbattuta per caso nel tuo blog, perchè quando vedo un post di biscotti mi ci fiondo, se sono integrali poi.. e ho letto le tue parole con molto piacere.. ho visto uno squarcio della tua vita, i colori, i profumi, le voci.. questo è il lato splendido dei blog: conoscere persone da tutta Italia, da tutto il mondo e condividere ritagli di quotidianità.. che bello.. e complimenti per i tuoi deliziosi biscotti.. :)) baci..

    RispondiElimina
  6. che bello entrare un pochino in casa tua e vedere tutto quell'andirivieni di giovani pieni di energia! grazie per queste piccole condivisioni!! i biscotti devono essere buonissimi!!!!buon weekend!

    RispondiElimina
  7. Mi ricordano vagamente i krumiri, per la forma....chissà che bontà sti biscottoni!
    bello come hai descritto la tua casa ed i tuoi ragazzi....ne ho respirato la calda atmosfera per un attimo!:)

    RispondiElimina
  8. Perchè non ci fai vedere qualche angolino del tuo paradiso? I diori, il trullo, e così via...deve essere bello abitare in un posto così bello e insieme così pieno di gente, di amici, beata...qui in città ci si vede solo per appuntamento!

    RispondiElimina
  9. che bello.....avere ragazzi per casa è sempre un piacere....e vedrai che anche se prenderanno la loro starda torneranno spesso a trovarti...soprattutto se li accogli sempre con dei dolcetti così golosi...baci katia

    RispondiElimina
  10. @ anna ... magari! in questi giorni stiamo lavorando tantissimo, fino allo sfinimento, in campagna, e, credimi, sarebbe splendido bere un caffè bollente per riposare un pò.

    @ Lady cocca... te l'ho detto che ci dobbiamo fidanzare io e te! c'è sintonia...

    @ Ely... questo è un pò il vantaggio di vivere in un paese. Le distanza per raggiungersi sono brevi. Ma non pensare che anche i miei ragazzi non giochino alla play st o non siano spesso anche sul computer!!! ogni mondo paese...

    @ pippi.. è vero pippi. sono un grande, enorme dono..i miei figli

    @ cherry, benvenuta a casa mia. Sono contenta che ti sia sentita subito bene e a tuo agio. Grazie dei complimenti

    @ kosenrufu mama... cara ester, lo sai che mi piace condividere le mie emozioni e meno male che ci siete voi ad ascoltare...

    @ terry ... infatti all'inizio li ho fatto proprio come i krumiri, ma poi ho cominciato ad arrotolarli come enormi fusilli.... belli vero?

    @ Geillis... carissima. a breve, quando sarà finita almeno la confusione che regna in campagna per ultimare i lavori, proporrò le foto. E poi seguira una iniziativa che ho in mente e che, sono sicura, ti piacerà.

    @ dolci chiacchiere... speriamo che sia così... ho una paura di sentire tanto la loro mancanza.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  11. gli amici metal.. mi hai fatto ridere!!!
    io rimpivo la casa di mia ogni volta, mia madre era l'unica che preparava torte per farci studiare insieme!
    Che pomeriggi bellissimi!

    RispondiElimina
  12. che belli che sono... mi fanno venire voglia di un bicchierone di latte freddo per tuffarli!!! Baci

    RispondiElimina
  13. decisamente belli e sicuramente buoni!

    RispondiElimina
  14. Che bello......quando vivevo in Puglia anche io andavo a raccogliere asparagi... che bei ricordi...oggi sono a casa e provo a fare i tuoi biscotti ...userò la farina 00 ....non ho quella integrale.....speriamo vengano lo stesso bene...mille baci Anna.

    RispondiElimina
  15. che gran belle foto, che gran bei biscotti, un pausa con un bel caffè e un biscotto ci vuole, e trovi anche il tempo di postare, sei super

    RispondiElimina
  16. ma c he bello il tuo blog!

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI