15 novembre 2018

Torta alle noci


Oggi parliamo di delicatezze e di piccole attenzioni...
C'è una signora che spesso va a fare visita a mia madre. E' una sua amica ed è bello per me immaginare i loro incontri fatti di racconti e chiacchiere. Piccoli momenti di svago e di sfogo, ma anche di progetti e di risate. Piccole complicità e piccole magie che accadono solo tra donne.
Ogni volta che va a trovarla non va mai a mani vuote. Porta con se sempre un pacchettino di carta bianca, legato con un filo rosso. E dentro c'è sempre un piccolo dolce.
Ogni volta diverso, ogni volta profumato di antico e di buono. Piccole torte fatte con amore, per dire 'Ho pensato a te e l'ho preparato per te'.
E ogni volta, mentre preparano il caffè o il thè, mamma mette la tovaglietta con i ricami a punto croce, le tazze, avvicinano le sedie e cominciano a parlare.

Per me questi sono esempi di cose belle tra donne che dovremmo tutti copiare, per noi stesse, per migliorare la nostra giornata, per sapere di poter avere uno spazio da colorare solo con i nostri colori, chiuse in casa a raccontarsi.

Ma quante di noi lo fanno? sempre prese dal timore di perdere tempo, di dare fastidio, di essere invadenti?
C'è molto da imparare ancora, forse dovremmo ritornare indietro nel tempo con lo sguardo, e imparare da chi è più maturo di noi. Chi, dall'essenzialità delle scelte di vita fatte, ha saputo cogliere l'essenza delle cose.

Ovviamente ho raccolto tutte le ricette di queste torte regalate e le ho rifatte. Senza cambiare niente. Anzi rispettando anche le dimensioni mini del dolce.

E oggi io ne regalo una a voi.
SHARE:

1 novembre 2018

La colva



Anni fa, durante il nostro primo viaggio in Grecia, mentre gironzolavamo per le strade di Atene, ci ritrovammo in una piccola e bellissima chiesa ortodossa. Decidemmo di entrare e di visitarla e, se fosse stato possibile, anche assistere a qualche funzione religiosa. Non c'era molta luce e l'interno era illuminata per lo più da candele. All'improvviso, da un lato della chiesa apparvero in fila tante donne vestite di nero che portavano nelle mani ciotole coperte con una pellicola trasparente e grandi pani. Posarono tutto su un tavolo messo al centro della chiesa e lentamente cominciarono a tirar fori dalle tasche e dalle loro borse alcuni biglietti ripiegati con cura che riposero in una grande urna posta al centro del tavolo. 
SHARE:

23 ottobre 2018

Torta di mele e melecotogne



Sto sfornando dolci in continuazione. 
In mezzo ad una dieta povera di zuccheri. Come faccio? soffro secondo voi? no, perchè mi regalo comunque una fettina sottile e resisto al desiderio violento di magnarmela tutta.

Ma non sto solo preparando dolci, nooo. Sto curando il progetto della mia vita, a cui vi ho già accennato e di cui per scaramanzia, se non parte in maniera ufficiale, non posso ancora parlarvi.
Ma posso dirvi che è una vita che lo sogno, e per la precisione da 27 anni.
Mannaggia che non posso raccontare ancora....
Però posso parlarvi da cosa nasce il mio amore sfrenato per la campagna. Voi direte, sai che novità! è una vita che ci ammorbi con orto e zappa e ulivi e dell'aria buona che si respira e del contatto con la natura. E vabbè allora non vi dico più niente.

SHARE:

14 ottobre 2018

crostata di ciliege


Che strano il tempo di questi giorni.
Sembra che tutte le stagioni si riuniscano in una sola giornata. 
Ti svegli la mattina e trovi ad attenderti fuori dalla finestra un paese avvolto dalla nebbia. Riesci a malapena a vedere la strada e il palazzo di fronte a te. Tutto ovattato intorno. Silenzio nelle case, dove la gente vorrebbe tanto restare davanti alla tazza di un caffèlatte caldo e mangiare lentamente i biscotti, anzichè uscire per andare al lavoro.
SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI