2 febbraio 2016

Seppie ripiene di bietoline rosse su crema di patate

PicMonkey Collage

A volte mi prende la mano la curiosità. E mi fa riempire la sporta di ingredienti per me inusuali. Dovevo solo comprare insalata, banane, prezzemolo e aglio, ma son tornata con curcuma, zenzero, batata, patate viola, pastinaca, e un gran bel mazzo di barbarbietole rosse con tutto il suo bellissimo ciuffo di bietoline attaccate. Da noi in Puglia si usa cucinare solo la rapa rossa, ma non le sue foglie. Io le ho scoperte per la prima volta a Roma, durante una delle mie passeggiate alla scoperta della citta, al mercato del Testaccio. Erano così belle con quel loro colore brillante che vederle, desiderarle e comprarle fu un tutt’uno. Un pò timorosa al primo assaggio, poi mi rilassai perchè non solo erano più saporite delle bietole ‘bianche’, che invece restano più insipide, ma in più hanno anche un leggero sapore piccantino che non guasta affatto.

Inoltre ultimamente sto scoprendo il piacere di non buttare via niente delle verdure, non perchè all’improvviso mi son svegliata tirchia, ma perchè foglie e torsoli possono essere tranquillamente utilizzate per altre ricette, tutte da inventare. Come il ‘ciuffo’ delle carote gialle, le foglie e i torsoli dei cavoli, delle cime di rape, dei broccoli e cosi via…. A breve raggrupperò un pò di queste idee… vedremo cosa ne verrà fuori.

La ricetta di oggi è nata dalla voglia di pesce, verdure e leggerezza. Così ho ottenuto un piatto unico dietetico, ricco di proteine, carboidrati e fibre.

seppie1

 

Seppie ripiene di bietoline rosse su crema di patate

(per due persone)

- due seppie già pulite

- un mazzetto di bietoline rosse

- tre pomodorini

- due spicchi d’aglio

- due patate medie

- due cucchiai di olio extravergine di oliva

Lavare e lessare le bietoline rosse (solo le coste ma volendo si possono anche utilizzare le foglie). In una padella bassa versare un cucchiaio di olio, aglio e pomodorini tagliati a metà. Far appassire il tutto e poi con un mestolo forato scolare le bietoline, grondanti di acqua, e metterle nella padella. Far insaporire e spegnere il fuoco.

A parte far lessare le patate sbucciate e tagliate a fette spesse. Quando sono cotte sia le patate che le bietoline, spegnere i fuochi.

Riempire le seppie con le bietoline. Chiuderle aiutandovi con uno stuzzicadenti. Disporle su una teglia da forno e cuocerle in forno a 180° per circa 20 minuti (anche di più se vedete che sono ancora crude)

Frullare le patate con un pò dell’acqua di cottura, aggiustandole di sale se necessario.

Versare la crema di patate in un piatto, disporre le seppie, intere o affettate, Condire con un filo d’olio e servire.

PicMonkey Collage2