8 giugno 2011

La strada dell'indulgenza è lastricata di marmellata di ciliegie.


La strada per l'indulgenza è lastricata di marmellata di ciliege.
Ho accuratamente evitato di scrivere ieri il post su quello che sto facendo, altrimenti ne sarebbe venuto fuori un insieme di parolacce, di sbuffi, di battutacce sulle ciliegie e sui noccioli e sui piccioli, che già da sole come parole, si prestano....
Già la Pippi mi chiama 'la mia Marmellataia preferita', e mi sfotte, sapendo che io di pazienza ne ho non poca, ma POCHISSIMA in questi lavori manuali.
Basti pensare che ieri ho diligentemente separato le ciliegie in frutto, nocciolo, picciolo e vermetto.
E si anche vermetto, bianco e non rosa chissà perchè visto che mangia ciliegia, mah!.
Avevo davanti a me una 'sparatoria' di 5 coppe. Una per le ciliegie già lavate, una per i frutti denocciolati che diventeranno marmellata, li mor....cci loro, una per i noccioli che diventeranno cuscino per la cervicale, e che speriamo che funzioni, una per i piccioli che diventeranno liquore o alleneranno lingue ballerine, e una per i vermetti affezionati che, dato che noi le vogliamo biologicissime le ciliegie, non le 'pompiamo' manco con le cose consentite e quindi, ogni tanto si trova il vermetto della ciliegia, cicciottello, soddisfatto e addormentato proprio nella conchetta che fa il nocciolo. 
Lui è davvero affezionato e lo devi staccare prima dalla sua culla e poi, visto che si affeziona subito al tuo dito, anche dal dito.... e così ti devi dotare di coppetta di acqua fresca dove, AD OGNI CILIEGIA, immergi il dito per far annegare il vermetto ciccione, che finalmente affonda, e vorrei vedere, con tutta la ciliegia che si è mangiato... poi dicono a me, che io non affondo nemmeno (anche perchè le balene galleggiano.... sarà il grasso? boh!)
Dicevo... e fate questo servizio per 10 CHILI  di meravigliose ciliegie nere e grosse e mature che prima le guardi con ammirazione e vanto, visto che sono tue, e poi cominci ad odiarle, e vedi ciliegie ovunque.....

E poi quando la marmellata è pronta per essere imbarattolata, apri il frigo e ti accorgi che le albicocche ti stanno guardando con le lacrime agli occhi e allora le prendi e le spezzetti e le fai a marmellata pure quelle, tanto per non sentire che le ciliegie si e le albicocche no....

E fai bollire quintali di barattoli e ti scotti le mani, e imbarattoli tutto per benino e aspetti il giorno dopo per fare il bagno maria, sennò chi se la sente la mamma, che non lo capisce il metodo del barattolo capovolto e non si fida....
E quando ti sembra che il peggio sia passato ti ritrovi la miriade dei barattoli da sistemare .... dove? nel ripostiglio che aspettava proprio questo momento per farti notare che non c'è più posto da secoli e ..... ti tocca svuotare il ripostigliooooooooooooo......
e ora sono qui, in pausa (da lavoro non da meno...) per evitare di avere una crisi di nervi... perchè devo finire eh? e si, devo finire entro domani, costi quel che costi, anche la notte.
E giusto per far capire la foto.... PRIMA della marmellata di ciliegie e di albicocche, ci son state anche ... le fragoline per il fragolino e i peperoni sott'olio che abbondavano e si devono recuperare, e a meno che non ti vuoi fare la peperonata anche a colazione, ti tocca, da brava massaia, metterle da qualche parte sott'olio.

Ma giuro, giuro che appena finisco vado in un centro benessere e faccio 10 ore di massaggi dalla punta dei capelli alla punta dei piedi. Da punta a punta insomma, passando da tutte le colline, taaaaaaaaaante, del percorso.
Bene ritorno alla punizione divina del ripostiglio.
Alla prossima.
Ah dimenticavo .... la ricetta della marmellata di ciliegie la trovate qui.

SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI