3 giugno 2009

marmellata di ciliege


Innanzitutto desidero ringraziare di cuore tutti coloro che mi hanno fatto gli auguri per il mio compleanno..... Mi sono sentita avvolta davvero da un grande calore e mi questo mi ha fatto sentire davvero bene. Il blog per me è stata una bellissima scoperta, poichè mi ha fatto conoscere tante persone speciali con le quali, pur provenendo da percorsi diversi, si è creata un'intesa. Provvederò quanto prima a preparare un dolce, anche perchè il 6 giugno festeggio il primo compleanno del mio blog. Quindi ne approfitto e facciamo un'unica festa. Un abbraccio a tutti e ancora grazie.

E ora veniamo ad oggi.....

Finalmente una temperatura ideale per rilassarsi un pò. Le ciliege sono pronte e mature e allora ci si da fare per raccoglierle e preparare la marmellata. Infatti questo tipo di marmellata non può mancare a casa mia, visto che il mio dolce preferito è proprio la crostata di marmellata e ricotta....
Ho conosciuto degli amici che mi chiedono ricette e procedimenti per i dolci e anche per la marmellata.
Quindi questo post è un ... appuntino per chi volesse imparare a fare la marmellata di ciliege (ma si scriverà indifferentemente ciliege o ciliegie? boh!) con poco zucchero.

Marmellata di ciliege

- 1 kg di ciliege mature
- 200 g di zucchero

Lavare le ciliege ed eliminare il picciolo. Togliere anche tutti i noccioli e metterli da parte (per una sorpresa finale (*)), possibilimente con le mani e non con la macchinetta, altrimenti si rischia di far saltare un dente per qualche nocciolo dimenticato.


Mescolare ciliege e zucchero e lasciarle riposare per 1 ora circa, in un tegame di acciaio, con i bordi alti.


Metterle a cuocere a fuoco lento. Schiumare di tanto in tanto e lasciar cuocere, possibilmente senza girare mai.


Non far asciugare molto il liquido perchè si rischia di ottenere una marmellata dura come la pietra, anzi lasciarla abbastanza liquida, poichè a freddo si rapprende.
Farla quindi raffreddare e valutarne la consistenza. Se la si desidera ancora più densa far continuare la cottura, altrimenti versarla in barattoli piccoli e sterilizzati. Tappare e farli bollire a bagnomaria. Mettere l'etichetta con la data e decorare a piacere.

(*) Ho trovato un sito dove si vendono dei cuscini di tutte le misure pieni di ... noccioli di ciliege. Ho scoperto che mettendoli nel microonde si riscaldano e sostituiscono la borsa dell'acqua calda, oppure mettendoli nel freezer, rinfrescano al bisogno. Non è incredibile? Magari come al solito tutti lo sapevano ed io sono l'ultima.....
E allora ho lavato abbondantemente i noccioli e li ho messi ad asciugare al sole, così mi faccio anch'io questo cuscino ... termico. Vedremo un pò...


Però io non ho aspettato... come si fa a resistere davanti alla marmellata calda? E allora l'ho provata subito, su una fetta di pancarrè integrale tostato, con un bel pò di burro.
Mamma miaaaaaa.......


36 amici:

  1. che meraviglia la tua marmellata!! Io non l'ho mai provata, più che altro per pigrizia...senza denocciolatore mi pare un lavoro veramente ingrato, o no?

    Se trovo il coraggio te la copio, anche perchè c'è pochissimo zucchero, come piace a me...

    P.s. quella dei noccioli non l'avevo mai sentita...mah!

    RispondiElimina
  2. P.s. mi hai fatto anche scoprire Sagi rei...avevo sentito questa canzone stupenda alla radio ma non sapevo di chi fosse, almeno ora lo so e posso recuperarla!
    :-)

    RispondiElimina
  3. cara Anna mi hai letto nel pensiero....è da qualche giorno che ho in mente di preparare la stessa marmellata, e vedo con piacere che anche tu utilizzi pochissimo zucchero.
    Pensa che ho un'amica che i cuscini con i noccioli di ciliegie li vende....e non costano poco...quindi conservali e preparati un bel cuscinetto!!
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  4. Cara Anna, innanzitutto grazie per le belle parole che hai lasciato scritte da noi, grazie per i complimenti! Mi fanno davvero molto piacere! Ma veniamo alle ciliegie. Anche noi siamo interessati ad una marmellata con poco zucchero, non le amiamo troppo dolci e 200 grammi di zucchero per un chilo di ciliegie, ci sembra quasi un sogno! L'altro ieri abbiamo comprato delle ciliegie (varietà samba, così ci hanno detto che si chiamano) adatte per le marmellate. Ne abbiamo presi due chili. Uno l'abbiamo mangiato ed uno diventerà marmellata. Abbiamo cercato varie ricette al riguardo, ma la tua è quella che ci soddisfa di più, visto anche il risultato finale. Davvero superbo!
    Grazie ancora e mille baci
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  5. una vera chicca quella dei noccioli,io so' che si fa un liquore con i noccioli

    RispondiElimina
  6. Che buona la marmellata di ciliegie, peccato che qui sono ancora care!!!

    RispondiElimina
  7. Buooona...e quella fetta col burro..slurp!
    Ho voglia anch'io di cucinare marmellate, a casa nostra vanno che è un piacere ed è da tempo immemorabile che non mi destreggio con vasetti e frutta fresca, ed è quello il problema: concordo con Micaela, qui da noi sono ancora carissime.
    Baci, Giuly

    RispondiElimina
  8. hai ragione non si può aspettare...quella prima fetta di pane e la marmellata appena fatta...sono un dono goloso!

    RispondiElimina
  9. buonissima questa marmellata e poi fatta in casa e tutta un altra cosa un altro sapore!!!kiss,imma

    RispondiElimina
  10. Che aspetto meraviglioso ha questa marmellata,è davvero una tentazione!

    RispondiElimina
  11. Ottima questa marmellata così spartana e mi piace da morire l'idea del cuscino con i noccioli!!
    E' fantastica!!
    Baci e buona domenica

    RispondiElimina
  12. sto preparando la marmellata seguendo la tua ricetta visto che quest'anno il mio albero ha fatto una super produzione. ma la musica che hai messo di sottofondo è uno spettacolo ;o)

    RispondiElimina
  13. @ grazie a tutte per i vostri commenti. Non mi aspettavo che una marmellata che per noi è 'normale', tanto che la mia mamma diceva 'ma non devi mettere sul blog queste cose comuni...', suscitasse tanta curiosità. Sono contenta. Grazie ancora.

    RispondiElimina
  14. meravigliosamente golosa! la provo subito anche io!

    RispondiElimina
  15. che ideona quella dei noccioli di ciliegia! ora li terrò anche io da parte! Proprio come faceva mia nonna, non si butta via niente!

    RispondiElimina
  16. Ciao cara
    buonissima la marmellata di ciliegie .......... io quest'anno non l'ho potuta fare con la primavera pazza che c'è stata dopo una splendida fioritura le ciligie si sono tutte rattrappite e quelle poche riomaste le abbiamo gustate così .............. per gli ossi concordo è veramente fantastico il cuscinetto con gli ossicini ............ in inverno lo mettiamo sulla stufa e il primo che va a dormire se lo porta via bello caldo

    devo chiederti umilmente scusa per non essere passata a farti gli auguri per il tuo compleanno ............... non ci sono scusanti spero mi perdonerai
    e se ti va di passare da me c'è un raggio di sole che ti aspetta

    http://profumiecolori.blogspot.com/2009/06/un-raggio-di-sole-per-paola.html

    buona notte
    smack Manu

    RispondiElimina
  17. io la marmellata l'ho fatta. non essendoci indicazioni sul tempo di cottura, sono andata ad occhio. mi è venuta liquidina ma buona...proprio buona ;o)

    RispondiElimina
  18. @Manu grazie mille per i graditissimi auguri, mi fanno sempre piacere i pensieri gentili, compreso il tuo bel 'raggio di sole'. NOn te la prendere, ma per pigrizia, più che altro, di solito non li inserisco sul post, ma ti assicuro che mi fa un piacere immenso ricevere i vostri doni.

    @janefonda I tempi di cottura sono suggeriti a seconda del gusto personale.... più liquida, meno liquida. Io la preferisco più liquida, ma se ritieni se lo sia troppo, rimettila sul fuoco ancora per un pò. Poi ti suggerisco di provare la marmellata con la mia crostata. (post...Il mio dolce preferito)

    RispondiElimina
  19. @anna: l'ho visto e ancora non ho smesso di sbavare ma a mio avviso quella che ho fatto lo scorso we è troppo liquida, dici che posso rimetterla su anche a distanza di 1 settimana? oppure ne preparo dell'altra (il marito per aiutarmi mi ha buttato tutti noccioli...)

    RispondiElimina
  20. @Cara Janefonda, io penso che potresti ancora provarci, perchè no? Fai solo attenzione a non farla asciugare troppo.
    Vigliacco tuo marito, non si fa così...
    Fammi sapere

    RispondiElimina
  21. @anna: ci provo, se stasera non stramazzo la rimetto su a farla asciugare un po' perchè quel dolce mi ha fatto venire voglia, ma anche la fetta biscottata...povera me ;o)

    RispondiElimina
  22. @ Janefonda........eh eh... sono contenta...dai forza, vedrai che sarai ripagata di tutti i tuoi sforzi....

    RispondiElimina
  23. La tua marmellata è eccezionale , proprio ho deciso di fare la marmellata visto che qui mi contunia ad arrivare le ciliege e certamente non posso mettermi a cura di ciliege. Cosi ho deciso di cercare un po una ricetta perche stranamente non avendola fatta piu da tanti anni e non trovandomi un mezzo scritto nei miei appunto , non mi ricordavo piu e allora ho pensato a te che mi sei vicina e che di sicuro tu la fai . Ed ecco guarda te lo hai postato tu cio che cercavo. Domani mi metto a l'opera e poi la posto cosi mi dai un tuo giudizio !

    PS: Forte la trovata dei noccioli , certo è da provare !

    RispondiElimina
  24. @anna: l'ho rimessa su questo pomeriggio. Dopo 3/4 d'ora al minimo è venuta bella densa, come una marmellata ;o) ora vado a fare la crostata con la ricotta ;o)

    RispondiElimina
  25. @ janefonda... EVVAI.....fammi sapere com'è venuta.... se vuoi la griglia te la mando io.
    Ciao.

    RispondiElimina
  26. @anna: la crostata è fatta, domani la fotografo per bene, poi l'assaggio ;o) e la posto ;o)

    RispondiElimina
  27. 19 maggio 2011 , di che zona sei cara The Nice? io di Trieste (FRIULI VENEZIA GIULIA)ho appena raccolto in Istria (croata) delle meravigliose ciliegie da un albero vecchissimo che trasformerò in marmellata.....ma domani oggi ho perso tempo su internet a leggere ricette e denocciolerò domani, ritengo che di giorno tutto risce meglio! fulvia 53 comunque carino il blog sito?!? fermo al 2009!! bye bye

    RispondiElimina
  28. Caro Anonimo, grazie per i complimenti, ma vedi che il mio sito non è fermo.... vai alla home page.. e vedrai che sono attiva anzi attivissima.
    baci e buona marmellata.

    RispondiElimina
  29. Ciao paola, mi chiamo paola, piacere, ti ringrazio della confettura di ciliege, io ho da poco tempo tre alberi colmi di ciliege e ora ho 1kg pronto, procederò con la tua ricetta, ancora non ho trovato come si sterilizzano i vasetti! Mi sento molto fortunata di avere trovato il tuo blog. Credo che effettuerò anche lo strudel tiramisù! Grazie di tutto! E buon compleanno!

    RispondiElimina
  30. ciao paola, i vasetti si sterilizzano facendoli bollire per qualche minuto in una pentola piena di acqua dopo aver messo sul fondo un panno bianco pulito per non fargli toccare il fondo.
    Grazie.

    RispondiElimina
  31. Ho appena iniziato adesso, una domanda, la confettura quando è pronta, quando la inserisco nei vasetti? per sarebbe molto importante saperlo.

    RispondiElimina
  32. per quanto tempo faccio bollire i vasetti a bagno maria con la confettura dentro?

    RispondiElimina
  33. versala subito, bollente, bei vasetti sterilizzati.
    Riempili fino all'orlo e chiudili bene e capovolgili. Tienili così fino al giorno dopo.

    Falli bollire per circa 15 minuti...

    RispondiElimina
  34. confettura riuscita.grazie!

    RispondiElimina
  35. ottimo, è una serata un pò piovosa xcui mi metto al lavoro e inizio la cottura,poichè a snocciolare le ciliege ha pensato il mio ORSO .....provare x credere con il denocciolatore x olive ,ottima come sottosfondo la tua musica grzie

    RispondiElimina
  36. ciliege .. che buone e quanto fanno bene .. <3

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie