14 maggio 2010

Fave e cicorie fresche con olio di oliva

Ormai i blog sembrano tutti verdi, a furia di postare ricette a botta di asparagi, fave fresche e cicorie. E li ti accorgi che la fantasia e la creatività umana raggiunge livelli incredibili. Tantissime varianti ottenute più o meno con gli stessi ingredienti (lo so che il 'più o meno' è fondamentale...), tutte ugualmente appetitose e interessanti.
E allora considerata la premessa del post precedente e le aspettative che sicuramente ho contribuito a creare, ho deciso di inserire anche questa ricetta, semplicissima e leggera.
Però prima di passare alla descrizione, vorrei chiedere lumi su una questione 'cicoria'. Ho incontrato foto di cicorie diverse chiamate sempre 'catalogna'. Io uso questi due tipi e vorrei sapere quale delle due per voi è la catalogna la 1 o la 2?
Foto n. 1

Foto n. 2

E ora passiamo alla ricetta e considerate che quello che vedete è stato il mio pranzo, bruschetta compresa. Ovviamente il FILO d'olio che vedete (che lo so che sembra una cascata...) è servito per condire l'intera coppa. Non per niente ... chi se la sente mia cugina?

Fave e cicorie fresche con olio di oliva
- cicorie 
- fave fresche 
- 15 g di olio extravergine di oliva a persona

Pulire le cicorie spuntandole fino alla parte dura e lavarle in abbondante acqua.
Sgranare le fave e metterle in una coppa. Quando l'acqua bolle, salarla e  versare sia le cicorie che le fave. Non farle cuocere troppo, altrimenti perdono colore, sapore e consistenza.


Condirle con la 'dose' personale di olio.
Accompagnare magari con una bruschetta con pomodori e rucola.

SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI