30 aprile 2010

Soluzione: Cardoncelli selvatici in brodo di carne delicato

Finalmente un momento di calma! 
Oggi è stata una giornata piena piena di cose da fare, di arrivi, di caldo, di preparativi, di pulizie.... insomma una giornata senza respiro.
Stamattina ore 7,00, campagna, per ultimare i lavori dell'idraulico. Ore 9,30 inizio pulizie di casa, ma di quelle forti però... Lavatrici a ripetizione a dispetto delle fasce orarie, ma c'era un sole così bello e forte che, come in estate, dopo mezz'ora il bucato era bello asciutto. Pranzo velocissimo e ripulizie per l'arrivo di un graditissimo ospite da lontano. Oggi, per un gemellaggio con varie nazioni (Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, e Svezia), organizzato dal Liceo Scientifico che frequentano i miei figli, è arrivato un ragazzo dalla Polonia, che ospiteremo per una settimana circa. E' sempre un'esperienza bellissima questa che ogni volta ci arricchisce di allegria, di occhi sorpresi, di gioia di vivere, di energia di adolescenti. E siamo felici di vedere come i nostri ragazzi aspettano i compagni stranieri e, in nome di un'ospitalità che non so se è tipica del sud o degli adolescenti di tutto il mondo...,organizzano tutta la settimana. Ogni volta temo che gli ospiti non gradiscano la nostra cucina, ma ogni volta sento tanti 'mmmmmm' di piacere e vedo occhi gioiosi che già cominciano a pregustare le mozzarelle, le orecchiette al ragu che gli prepariamo come esempio di cultura gastronomica locale. E imparano a cucinare le nostre ricette.
In più oggi c'è una giornata di primavera (per noi) vista come giornata di estate da loro che,  venendo dalla Polonia, sentono un caldo terribile. E infatti domani li porto al mare e, volendo, facciamo il bagno. 
Tornando alla ricetta, manco a farlo apposta, oggi ho preparato per la seconda volta la verdura dell'indovinello, proprio per questo post. Così ha potuto assaggiarla anche il nostro ospite che, ovviamente, non l'aveva mai vista neanche in fotografia.
Ecco a voi i CARDONCELLI SELVATICI.... cotti. Crudi sono bruttissimi, pieni di spine e nessuno direbbe che sia una pianta commestibile. Inoltre la pulizia è dolorosissima, per questo sono preziosi e si comprano già puliti. Ho trovato una foto qui della pianta originale con le relative informazioni.

Cardoncelli selvatici in brodo di carne delicato
- cardoncelli selvatici
- un pezzo piccolo di carne (tipo una fettina)
- carota, patata, coste di sedano, cipolla, prezzemolo, pomodoro
- sale
- olio extravergine di oliva
- parmigiano grattugiato

Preparare un brodo leggerissimo con la carne e tutte le verdure (meno i cardoncelli).
Far bollire per un'oretta, salare e alla fine aggiungere un filo d'olio. 
I cardoncelli (privati delle spine e lavati accuratamente) devono essere semplicemente lessati in acqua salata . A metà cottura scolarli e completare la cottura nel brodo di carne.
Servire caldissimi, con un pò di verdurine sminuzzate e del parmigiano grattugiato.



SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI