18 aprile 2010

La felicità è...

Voglio arricchire la collezione di momenti di felicità di Eniko. Ho pensato che sia una delle collezioni più belle che sia stata inventata e allora volentieri le regalo anch'io il mio.
Una mattina di marzo mio figlio (il piccolo) mi dice che non ha voglia di andare a scuola. Sul suo viso di adolescente  si affollavano mille pensieri, da quelli bui a quelli tristi a quelli inquieti. Ho messo da parte la mia intransigenza di mamma severa e ho capito che era più salutare per lui restare a casa a smaltire la malinconia, che affrontare una giornata in maniera distratta e poco costruttiva. D'altro canto non si può giustificare un'assenza solo per la febbre.
Aveva bisogno di me e allora ho deciso di invitarlo a seguirmi in un piccolo paese sul mare, qui vicino, per una commissione.
Arrivati li, il tempo era splendido e 'i prati già in fiore', pieni di senape e abbiamo deciso di regalarci un pò di tempo solo per noi.
 
Abbiamo passeggiato sulla spiaggia dove le prime orme erano nostre. 
 Respirato il profumo del primo mare della stagione.
 Desiderato tuffarci nell'acqua trasparente. Assistito al volo dei gabbiani. 
 Raccolto quello che il mare ci ha donato.
 E, alle 11,30 di mattina, mangiato insieme 50 ricci con il pane bianco morbido appena cotto.

 Tornati a casa cantando, il mondo sembrava più bello, allegro e pieno di promesse.
SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI