4 maggio 2011

Spaghetti con cozze e seppioline, al profumi di pepe, aglio, origano e timo freschi del mio orto


Latito sempre di più, ma non per disamore per il mio blog.
Come per tutti i grandi impegni della vita (i figli, il lavoro... il blog) ogni tanto bisogna allontanarsi e staccare, per rigenerarsi.
Quando erano piccoli i miei figli non potevo (e non volevo...) allontanarmi molto, ma bastava solo andare a fare la spesa in un altro posto, un pò più lontano, o prendere un caffè con un amica, o fare un massaggio rilassante... che ti sembrava di aver fatto una gita lunghissima e mi sentivo pronta a ricominciare la battaglia.
Così per il lavoro... mezza giornata di permesso e me ne scappavo al mare o in campagna, solo qualche ora, lontana da tutto il mondo delle corse quotidiane, per guardare un pò dentro di me.
Perchè nella quotidianità si perde di vista se stessi. Lo sguardo è sempre rivolto agli altri, a chi vive con te, o il pensiero è accanto a chi è lontano. E i desideri sono protesi verso il futuro.

Ma il presente, l'istante, te stessa... spesso sono colori sbiaditi.
E allora bisogna fermarsi a... riprendersi, a riprendere il contatto non solo con il proprio corpo, guardandosi, prendendosi cura di se, anche solo con un nuovo taglio di capelli e un pò di crema profumata..., ma anche della propria anima, rilassando le tensioni e liberandosi dei pensieri negativi.
Nei giorni scorsi ho vissuto un'esperienza molto bella che mi ha dato tantissimo. Sono stata a Roma per la beatificazione del grande papa Woitila e il bagno di folla, nella comunità di intenti e di emozioni, mi ha davvero ridato carica e serenità.

Quindi ora torno al mio amato blog, alle cose buone preparate oggi per i desideri dei miei figli, e alle valigie da preparare ancora una volta, alle cose buone da infilarci dentro per far sentire casa a mio figlio quando sarà lontano.
Torno prestissimo.....

Spaghetti con cozze e seppioline, al profumi di pepe, aglio, origano e timo freschi del mio orto

- 60 g di spaghetti a persona
- cozze sgusciate e la loro acqua
- 1 seppiolina piccola a persona
- aglio fresco
- timo e origano appena raccolti
- pepe in grani e macinato fresco
- 2 pomodorini a testa
- olio extravergine di oliva

Mettere l'acqua per gli spaghetti e portarla ad ebollizione.
Nel frattempo versare l'olio in una padella larga. Aggiungere l'aglio fresco e i pomodorini lavati e tagliati a metà.
Far rosolare pochissimo e aggiungere le seppioline tagliate a striscioline.
Salare l'acqua e versare gli spaghetti.
Quando le seppioline sembrano aver raggiunto la cottura aggiungere le cozze con la loro acqua.
Schiacciare grossolanamente qualche grano di pepe nero e metterlo nella padella. Aggiustare di sale.
Quando gli spaghetti sono molto al dente toglierli con un mestolo e adagiarli nella padella con le cozze e far continuare li la cottura, affinchè si impregnino del sapore dei condimenti.
Spezzettare due o tre rametti di origano e timo freschi, tenendone da parte alcuni per la guarnizione.
Appena arrivata a cottura la pasta, impiattare velocemente aggiungendo pepe nero macinato al momento, un filo di olio crudo e guarnire con le erbe.

SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI