1 aprile 2020

Crostata con la marmellata


Mia madre aveva un quaderno di ricette. E le sue ricette, a parte gli ingredienti, non prevedevano il procedimento. Lei si annotava solo il nome di chi gliel'aveva data, a garanzia del fatto che l'avesse assaggiata a casa sua e che per questo doveva essere per forza buona. Il nome, gli ingredienti e basta.
Come procedimento, se glielo chiedevi, rispondeva 'metti tutto insieme e lavora'. Che fosse un pandispagna, una torta di mandorle, una crostata, niente.... metti tutto insieme e lavora.

Sono cresciuta così io, mescolando tutto insieme. Potete immaginare lo sgomento quando ho scoperto che invece ogni ricetta prevedeva precisi passaggi.
Ma ancora oggi mi capita per la fretta o  quando ho lo sconforto, di non voler seguire le regole e ritorno al vecchio caro metodo del 'metti tutto insieme e lavora'.

E stranamente funziona alla grande. I dolci vengono strepitosi.
Come questa crostata di oggi. Semplice, buona, calda con la marmellata mia di ciliege, fatta l'anno scorso con le ciliege del trullo the nice.

L'ho preparata per una videoricetta e, una volta pubblicata, mi hanno chiesto anche la ricetta scritta.
Ora ve la lascio qui, provatela per favore e poi ditemi voi se mia mamma aveva ragione o no.


----------------------------------------------------------------------

Crostata con la marmellata

(per la frolla)
- 350 gr di farina 00
- 120 gr di zucchero
- 150 gr di burro
- 2 uova
- un pizzico di sale
- mezzo cucchiaino di lievito per dolci
- scorza grattugiata di un limone biologico

(per il ripieno)
- marmellata a piacere
- scorza grattugiata di limone

Impastare tutti gli ingredienti per la frolla, fare una palla, avvolgerla nella pellicola alimentare e lasciarla riposare in frigo per mezz'ora/un'ora.
Stendere metà della frolla in una teglia per crostata. Distribuire la marmellata e la scorza di limone.
Con l'altra metà della frolla fare le strisce aiutandosi con la rotella dentellata o con la griglia apposita, e cuocere in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti o fino a quando diventerà dorata.
Far raffreddare o intiepidire e, a piacere, spolverizzare con zucchero a velo.
Se volete vedere il video su youtube, cliccate QUI

Alla prossima


SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Grazie, i vostri commenti sono preziosi. Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi. So che capirete. Vi ricordo che se commentate con un account registrato ACCONSENTITE a pubblicare il link al vostro profilo tra i commenti. Prima di commentare consultate la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI