10 novembre 2014

Farrotto con porcini e la compagnia degli amici

farrotto 

Belle le serate d’autunno. Stanno diventando così rare, così incerte, quasi sospese e introvabili tra un caldo ormai fuori tempo che non vuole abbandonare l’estate ormai lontana, e un inverno che non sa quando e come iniziare. Da tanto non provo più il vero freddo ne sulla pelle, ne in casa, ne fuori, durante quelle belle passeggiate in cui tutta infreddolita dicevi ‘e se andassimo a bere una cioccolata calda al bar?’. Ma che cioccolata calda! ancora la prima cosa che desidero è un’acqua tonica con ghiaccio e limone!

Però qualche sera fa c’era la pioggia, tanta, che scendeva e profumava l’aria e mi regalava la sensazione di essere al sicuro, solo perchè ero li, dietro le finestre, a casa, con un’idea di cena consolatoria per la serata. Silenzio per strada, poche macchine che rientravano, la tv spenta, già le pantofole ai piedi. E la sensazione malinconica della solitudine che piano piano si faceva strada. E mentre ero li, con lo sguardo ipnotizzato dietro il vetro carico di gocce di pioggia, ad inseguire i miei pensieri, ‘chissàdove’, dai miei figli, da chi amo, tutti  sempre troppo lontani per poterli raggiungere in un momento di malinconia, tentavo di scuotermi, annaspando per cercare dei lati positivi. Perchè ce ne sono sempre, basta mettere a fuoco in maniera diversa la propria immagine. E così mi son detta, 1) stasera posso guardare tutti i film melensi che voglio, perchè nessuno mi dirà ‘ma sempre questi film che fanno piangere, mammaaaaa’, 2) posso fare a meno di fare la spesa per taaaanto tempo, dato che la mia dispensa sembra quella dei rifugiati nei bunker durante la guerra, ben approvvigionata per lunghi periodi di isolamento. 3) posso mangiare tutte le cose biologiche che voglio, che ho comprato per desiderio di mangiare in modo sano, senza dover lottare con i desideri di adolescenti affamati anche di hot dog e ‘cose animali’ come dice mio figlio, 4) potrò dedicare poco, pochissimo tempo alla preparazione di cose buone e semplici, senza cotture lunghe e procedimenti laboriosi. 5) e infine, sarà la volta buona che dimagrirò un pò, senza essere tentata di assaggiare qua e la…. Basterà solo integrare con frutta e latte la dispensa e poi posso andare avanti così fino a quando non consumo tutto questo ben di Dio.

L’unica cosa per cui mi sforzo di trovare un lato positivo è…. mangiare da sola. Si, vabbè, ti vedi un bel film, si vabbè, finisci prima, si vabbè mangi quando vuoi……

Mentre rimuginavo su tutti questi sentimenti contrastanti, bagnati dalla pioggia, ore 21 di sera, suonano alla porta. Stupita apro…. e mi ritrovo i miei amici che, ombrello gocciolante in mano e faccia sorridente mi dicono ‘buonaseeeeeraaaaa, bè passavamo di qui di ritorno al lavoro, e abbiamo pensato che sono partiti tutti e stavi sola soletta, e, siamo passati a tastare il polso della situazione… bè che fai????’ . Che cari i miei amici!!! poi dici che gli altri se ne fregano di come stai, che pensano solo al loro fuocherello domestico e basta, che non uscirebbero sotto la pioggia, rimanendo al sicuro nella loro casetta. E invece no, loro sono qui. E allora cambiano in un attimo tutti i punti le convinzioni elaborate fino a quel momento…..

E allora, che si accendano i fuochi e che la casa si riempia di profumi. MI mette gioia cucinare per qualcuno, altro che finisco prima a pulire la cucina…. E’ così bello spignattare, mentre qualcuno ti ronza intorno con un bicchiere di vino in mano, mentre si aprono i discorsi sui figli, sul lavoro, e su tutto il resto…..

Apro la dispensa e prendo una cosa che volevo assaggiare da tempo, ma da sola no, perchè quando mangio delle cose nuove e particolari devo condividere impressioni ed emozioni. E’ un ‘Farrotto con porcini’, con tutti gli ingredienti che servono, tutti biologici e disidratati.

_MG_1098_MG_1101 _MG_1123

E’ un’idea geniale che si prepara come un risotto, facendolo tostare come si fa con il riso, con un pò di olio extravergine di oliva, versare (a piacere) un pò di vino bianco e far sfumare e poi aggiungere…… acqua calda, solo acqua calda e portare piano a cottura come un risotto. Alla fine basta solo aggiungere un pò di parmigiano e mangiarlo con gli amici, bevendo un buon bicchiere di vino rosso. Come non fare la pubblicità spontanea a questo prodotto? io ve lo consiglio. Di solito scrivo ingredienti e procedimento, ma qui, gli ingredienti sono diversi dal solito…..

Farrotto con Porcini

- due cucchiai di olio extravergine di oliva

- una confezione di ‘Farrotto ai porcini’ dell’azienda Bottega 39

- mezzo bicchiere di vino bianco secco

- Acqua calda qb

- due cucchiai di parmigiano reggiano

- almeno un paio di amici allegri e loquaci

- un bicchiere di vino rosso a testa

- una serata di pioggia (facoltativo)

- la capacità di godere di ogni momento bello che ti capita.

Buon appetito.

_MG_1116

SHARE:

10 commenti

  1. Uno dei piatti semplici, che ti rimettono in pace col mondo.

    L'angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti con pochi ingredienti non puoi sbagliare. Poco ma buono.
      un abbraccio

      Elimina
  2. tu lo sai, non ti dico nulla di nuovo: è un piacere leggerti!
    Mi piacerebbe un giorno giungere a casa tua di sorpresa per essere accolta dalle tue parole e dalle tue succulenti ricette!! :)
    ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e che magari!!!!
      ma non temere succederà.
      Ma vedo che ora sei diventata un'esperta anche tu....
      Fai cose fantastiche!
      grazie e un abbraccio!

      Elimina
  3. Dlin dlon. ... Annina ,che mangiamo per pranzo che sono affamatissima? 😊 bello sarebbe vivere più vicine... 😉
    Un bacino Anna ci vediamo anno nuovo a Roma 😉😉😉😉
    Pippi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E magariiii. Lo sai che al volo sono/siamo capaci di preparare meraviglie.
      Magari averti vicina!!! E vabbè ci rifaremo a Roma
      non vedo l'ora!
      un bacio

      Elimina
  4. La tua introduzione...e i tuoi ingredienti non comuni, quelli che nessuno cita mai: gli amici e la capacità di godere del qui e ora...senza tanti salamelecchi... è ciò che ogni volta che ti leggo...mi si riempie il cuore. Bello avere una amica come te...con tutti quei riccioli ricchi di sogni, progetti, pensieri, elucubrazioni.... con tante passioni comuni che mi fanno sentire a casa. e come sarà bello questo 2015....che ci avvicinerà ancor di più! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. piano piano si sta formando quella che sarà la 'Compagnia della Terrazza'....
      Anche tu con la Pippi, con Liana, con tante altre compagne.... tutte insieme per parlare di noi e delle cose che sappiamo e vogliamo fare.
      Un bacio Simo

      Elimina
  5. Hai un blog mia cara che emana felicità e io ne ho tanto bisogno...
    Capisco il mangiare sola, ha lati positivi, ma quando sei abituata ad essere in tanti o magari solo in due , ma con quel numero che ti riempie tutto e improvvisamente non c'è più, tutto diventa più cupo più nero più triste...
    La pioggia torrenziale qui in Liguria, i miei pelosoni con le orecchie tese, il fedele badante di una vita che ha curato il mio compagno in questi pochi anni che gli rimanevano, e gli amici tutti lontani, dispersi..chissà..
    Ti capisco mia cara e in questo bel pranzetto mi unisco anch'io virtualmente perchè ho desiderio di luce e di risa...
    Mi sono iscritta, felice in un tuo ricambio..
    Grazie e abbraccio serale!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cosa dire? oggi non ho parole luminose da regalare, ma solo speranza che domani verranno. Però se non si è soli, nemmeno qui in rete, magari ci si sente più forti a continuare a camminare.
      un abbraccio e al mio prossimo racconto.
      Passo da te per conoscerti.
      E grazie
      Anna

      Elimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI