11 settembre 2010

Muffin con gocce di cioccolato fondente

Ancora una volta torna il tema della stazione. 
Ecco casa mia in questo momento sembra proprio questo, una stazione ferroviaria, piena di gente indaffarata, che arriva, che parte, che si ferma per un pò ad aspettare, con le facce ansiose, con i cuori pieni di speranze, con i lacrimoni agli occhi, con la gioia di un arrivo e lo sguardo che cerca.
E in giro trovi valige del viaggio appena concluso, del viaggio che inizia domani, di quello che continua dopodomani. C'è un'altra valigia in arrivo, mercoledì.....
E la mente e il cuore sono combattuti tra tristezza e felicità e speranze.
E per questo che accolgo con gratidudine la pioggia che cade.
Perchè mi da la possibilità di stare a casa, e mi costringe a fermarmi, dietro i vetri della finestra, a pensare con calma e mettere ordine nel mio cuore che batte a mille.
In momenti come questi bisogna pensare positivo, preparare cose dolci, cariche di tanto cioccolato, calde, profumate e mangiarsele tutte, perchè non è il momento di pensare alle diete e alle cretinate di tutti i giorni.
E allora il mio forno ha sfornato torte di mele e muffin al cioccolato, in continuazione. Ho riempito la casa di figli e nipoti e in allegria abbiamo spazzolato tutto.
E son rimaste solo briciole, profumi sparsi nella casa e lacrime di cioccolato.


Muffin con gocce di cioccolato fondente

- 210 g di farina
- 40 g di cacao
- 150 g di zucchero

- 2 cucchiaini di lievito per dolci
- 1 baccello di vaniglia
- 1 uovo
- 250 g di burro
- 250 g di latte
- 1 pizzico di sale
- 150 di gocce di cioccolato fondente

Mescolare farina, zucchero, cacao e lievito, dopo averli setacciati per evitare grumi.
Aggiungere il pizzico di sale.
In un altro recipiente mescolare il burro fuso, il latte, l'uovo e i semini del baccello di vaniglia.
Aggiungere gli ingredienti liquidi a quelli solidi e amalgamarli senza lavorarli troppo.
Unire le gocce di cioccolato.
Versare l'impasto nei pirottini da muffin riempendoli per 3/4 e infornare a 180° per circa 20 minuti, o fino a quando si sarà spaccata la superficie come da foto.
Far raffreddare .... se ci riuscite....
SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI