28 aprile 2009

Voglia di primavera: la giardiniera

Cromoterapia? Aromaterapia? Palatoterapia? Per favore facciamo qualcosa perchè qui la situazione sta diventando davvero critica. Dobbiamo combattere contro la tristezza e la malinconia di questo inverno che non vuole proprio andarsene. E pensare che io odio il caldo e l'estate! Ho talmente desiderato il freddo, dopo l'afa tremenda dello scorso agosto, che sono stata accontentata...troppo.
Ho voglia di profumi d'erba nell'aria e di brezze tiepide. Di passeggiate in campagna e al mare. Di maniche corte o, al massimo, di un leggero golfino.
Coltiviamo un'illusione e facciamo una giardiniera che dell'estate ha i profumi e i colori.

Giardiniera

- carote
- peperoni gialli, rossi e verdi, carnosi
- cavolfiore bianco
- coste di sedano
- finocchi
- cipolline sottaceto
- aceto bianco
- zucchero
- sale grosso

Lavare accuratamente le verdure e privarle delle parti di scarto.
Preparare una grande coppa capiente
Pelare le carote con l'apposito attrezzo.
Tagliare le verdure a pezzi non troppo piccoli (per le carote, il sedano, i finocchi e i peperoni esiste una lama tagliente ondulata che serve a dare una forma più 'simpatica').
Nella coppa mescolare tutte le verdure (meno le cipolline che sono già sott'aceto) con un pò di sale grosso e lasciarle riposare per circa 2 ore, mescolando ogni tanto.
Scolare l'acqua, aggiungere le cipolline e mettere le verdure nei barattoli sterilizzati.
Preparare due dosi di aceto e una di acqua e un pò di zucchero e versare il tutto nei barattoli.
Chiudere i barattoli e farli cuocere a bagno maria per cinque minuti dal momento dell'ebollizione e toglierli subito dall'acqua.
Al momento di servire scolare l'aceto e condire con olio extravergine d'oliva.
SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI