24 aprile 2009

piove governo ladro


Ma perchè dappertutto c'è il sole e qui da noi piove sempre? Sono stanca dell'inverno, ho bisogno di sole. Non pensavo di essere diventata così metereopatica. Sarà l'età? Prima chissenefregava del tempo, anche con la pioggia prevaleva la voglia di fare mille cose, sempre in giro con gli amici a fare programmi. Adesso invece è il tempo di fuori che condiziona la voglia di fare.
Che strana sindrome è questa? la Sindrome della Pioggia Battente! Che batte, che batte, che rompe, che rompe. E allora cosa ci inventiamo oggi? Una minestra calda per le coccole? un qualcosa di frizzante e colorato che sa di primavera? Ma si tutte e due le cose.
Io impazzisco per i carciofi, per i peperoni... Vabbè in verità io impazzisco per tutto. Faccio prima a dire cosa non mi piace... E non c'è una, dico una, cosa che non mi emozioni nel cibo. Riesco a provare lo stesso piacere nel mangiare sia una fetta di pane e pomodoro (con olio, sale e origano e contorno di olive nere taggiasche e pezzettino di parmigiano...mica cotiche!) che un piatto elaborato da ristorante 20 forchette. La gioia che mi da pane, prosciutto e giardiniera (o carciofi sott'olio), mi rallegra la giornata. E resterei qui per ore a dissertare sulle gioie dei colori e sapori delle verdure dell'orto, abbinate a pane casereccio o pasta.
Mi sa che il delirio dovrà bloccarsi qui. Per oggi prevale la voglia di un piatto caldo di coccole ai carciofi e patate, da preparare al volo e guardarlo da vicino mentre cuoce, bolle e profuma.


Pasta in brodo con carciofi e patate

- 2 carciofi circa a persona
- 1 patata a persona
- 50 g di pasta (piccolo formato) a persona
- aglio, prezzemolo
- pepe nero in grani
- olio extravergine di oliva
- parmigiano reggiano

Spuntare i carciofi, eliminare le foglie dure, e tagliarli a spicchi. Sbucciare le patate e tagliarle a cubetti. Mettere il tutto in un tegame alto con acqua, prezzemolo, qualche granello di pepe e aglio e portare ad ebollizione. Far bollire per circa 1 quarto d'ora e aggiungere la pasta. A cottura ultimata condire nei piatti con un filo d'olio e parmigiano.


SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI