18 aprile 2012

Quiche patate al prezzemolo e pancetta


E' tempo di liberarsi, liberare la mente e lo spazio intorno.
E' tempo di trovare tempo.
Sono stanca di dire sempre 'non ho tempo', 'non ce la faccio a fare tutto'.
Ho cominciato poco tempo fa a buttare via roba mai usata in attesa implorante di essere riutilizzata. Ma di cui  poi alla fine, quando l'ho buttata via, non ne ho sentito per niente la mancanza.
Ho continuato ieri sera, buttando via cose che servivano (a me???)  come promemoria sul blog....
Via via... ho fatto pulizia. Spero piaccia l'essenzialità perchè è li che mi sto dirigendo.
Voglio fare anche piazza pulita delle paure, delle insicurezze, delle incertezze quando guardo al futuro.
E togliere tutte le nostalgie che mi fanno camminare con la testa rivolta alla strada percorsa.
Voglio guardare avanti e imparare a vedere di nuovo i colori.
E se questo richiederà di rallentare e fermarsi un pò per ritrovare il proprio tempo, un ritmo nuovo, allora lo farò.
Confido nella nuova stagione che spero arrivi presto. E nell'aria profumata di erba che sentirò la mattina appena sveglia, nel fresco dell'alba,  nell'azzurro di un mare in cui mi immergerò per eliminare i rumori di fuori e finalmente ascoltare il suono di dentro, e nei nuovi occhi con cui voglio imparare a guardare quello che ho e a stringermelo al petto, e poi lasciarlo andare.
Confido, spero, voglio.
E che cominci la strada della nuova stagione.

Cominciando con il realizzare tutte le cose, ricette comprese, che ho appuntato su un post it.
E questa e la prima.




Quiche di patate al prezzemolo e pancetta

(per la pasta brisè)
- 250 di farina
- 150 di burro
- sale q.b.
- pizzico di zucchero.
- 100 g circa di acqua ghiacciata da dosare poco per volta, dipende dalla farina)

(per il ripieno)
- 2 patate medie
- 2 fette di pancetta tesa
- 150 di emmenthal
- 200 ml di panna
- 1 uovo
- prezzemolo
- noce moscata


In un mixer versare la farina, il sale, lo zucchero e il burro freddo tagliato a cubetti.
Ne risulterà una 'sabbia' da amalgamare e impastare con l'acqua ghiacciata fino ad ottenere un impasto elastico e morbido.
Stenderlo nella teglia per crostata e metterla in frigo per mezz'ora almeno.

Cuocere in forno caldo a 180° per circa 10 minuti.
(ma questa è una scelta personale, perchè io poggio la teglia direttamente sulla placca da forno già calda senza farla cuocere prima senza ripieno)

Nel frattempo sbucciare le patate, tagliarle a fettine sottilissime, coprirle d'acqua, aggiungere un pò di sale e metterle a bollire, finchè diventeranno morbide. Raffreddarle sotto un getto d'acqua ed asciugarle.

Disporre quindi le patate sulla base di brisè, aggiungere il prezzemolo tritato, la pancetta tagliata a cubetti, l'emmenthal grattugiato julienne.
In una ciotola amalgamare l'uovo, la panna, la noce moscata e aggiustare di sale.
Distruire nella teglia e infornare a 200° fino a quando si formerà la crosticina dorata.

Servire con insalata fresca al limone.
SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI