5 luglio 2010

Dall'alba al tramonto


ALBA
Il rifugio più fresco per le notti d'estate è il trullo. All'interno niente filtra della calura esterna, nè dei rumori del mondo.
A parte il mondo della campagna. E si, perchè qui la vita continua nel buio con voli di uccelli notturni e farfalle ciccione che svolazzano e sbattono goffe sull'unica luce lasciata accesa. E continua con le cavallette giganti che friniscono, visto che ancora non ci sono grilli e cicale. E trattori e mietitrici dei contadini mattinieri che preferiscono lavorare senza il sole.
Quindi sentiamo che fuori al buio c'è sempre il fremito della vita e ne godiamo, al fresco sotto la nostra copertina celeste. L'unica luce che ci arriva è il raggio che riesce a filtrare attraverso il comignolo del caminetto. Uno spiraglio di giorno che illumina discretamente il nostro rifugio.
Fra un pò fare colazione alle prime luci del giorno con tutto questo intorno sarà un privilegio che ci regaleremo.

PRANZO
Il verde regna sulla nostra tavola. Il basilico profumatissimo, i primi 'cornaletti' del nostro orto, i fioroni del nostro vicino..... un piatto di spaghetti semplicissimi  con pomodoro e cacioricotta e 4 bicchieri di prosecco freddissimo per festeggiare questo momento al suono di 'Here comes the sun'... E l'emozione di stare qui, ora, è fortissima......


POMERIGGIO
Occhi chiusi. 
La sdraio al fresco, sotto il pergolato. Le gambe sollevate e il libro aperto e posato a faccia in giù. Tazza di caffè e venticello tra i capelli. Tutti riposano e mille parole nella mia mente per cercare di fissare questo momento e descrivere in un post quello che sento. Difficile mettere un argine ai pensieri. Forse se anche chi legge chiudesse gli occhi e provasse solo ad immaginare..... 


SERA
Abbiamo deciso di NON andare al mare per evitare la folla e il caldo torrido. Ci arrivano telefonate di amici che decantano la trasparenza del mare calmo e caldo e per un pò desideriamo essere li. Si, ma solo per un pò... Infatti non credo abbia prezzo la tranquillità e il silenzio che ci ha regalato questo giorno di luglio. Vicini che passano nel viale e ci danno il benvenuto, come nuovi abitanti della zona. Bibite fresche e musica dolce ci accompagnano verso la sera. Dopo aver innaffiato orto e fiori non abbiamo voglia di fare altro e mollemente ci trasciniamo sulle sdraio.... dove aspettiamo solo che il tempo passi. Senza desiderare altro

SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI