7 febbraio 2010

Panna cotta al pecorino con cicoria amara

Roma è già lontana e almeno per ora dovrò accontentarmi di guardare le foto delle mie passeggiate romane con nostalgia  e provare a ripetere tutte le ricette che ho imparato al corso. A dire la verità,  nonostante l'esaltazione post Gambero Rosso e la solita euforia che mi prende appena apro il frigo e decido di preparare qualcosa..... è quasi assurdo che in questi giorni non abbia proprio voglia di cucinare. Dovrò preoccuparmi?
Allora iniziamo subito a descrivere questa insolita ricetta dal nome un pò strano, ma dal gusto davvero particolare derivante da un accostamento unico di sapori. Certo un conto è assaggiare quella preparata da un grande cuoco del GR e un conto è quella preparata da noi, comuni mortali, ma tutto sommato non abbiamo mai fatto brutte figure, quindi.....

Panna cotta al pecorino con cicoria amara

- 250 g di panna fresca
- 150 g di pecorino grattugiato
- 2 fogli di colla di pesce
- cicoria qb
- 1-2 spicchi d'aglio
- olio extravergine d'oliva
- sale
- 1 panino piccolo

In una padella mettere a soffriggere la cicoria con un filo d'olio e l'aglio.
In un pentolino mettere la panna, farla arrivare a bollore e toglierla dal fuoco. Sciogliere il pecorino e passarla attraverso un colino fine. Unire la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda.
Sul fondo di bicchierini piccoli disporre qualche foglia di cicoria e versarvi sopra la panna. Mettere i bicchierini a raffreddare fino a che raggiungano la classica consistenza di panna cotta densa.
Poco prima di servire, spezzettare il pane, condirlo con un filo d'olio e tostarlo in forno. Sbriciolarlo e versarle sulla panna cotta. Servire con piccoli cucchiaini o forchettine di plastica.


SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI