24 maggio 2012

Limoncello mio


Stanca della giornata piena piena, ma contenta per il sole.
E per aver fatto tante cose, che mi hanno alleggerito i pensieri.
E di aver ricevuto belle notizie e proposte di lavoro. E belle telefonate con voci sorridenti.
E un invito romantico che mi ha regalato aria nuova. 
E da qui tutto parte, anzi riparte.
Con la luce e l'ottimismo partono anche le idee. E vengono fuori a raffica, progetti e voglia di iniziare.
A volte ho l'impressione di sentire il rumore dei miei pensieri.
E una grande energia che nasce dentro di me e avvolge anche chi mi sta vicino.
Bene i progetti partono da.... subito.
Ho già cominciato a scrivere i miei libri che, spero, di terminare a brevissimo.
e allora ... con tutta questa luce, questo sole, questi colori dentro di me....
Ho voglia di un limoncello, ma di quello che fa la mia mamma, che, non so perchè è sempre il più buono di tutti quelli che ho assaggiato nella mia vita.
Il suo segreto? ' abbondare nei condimenti' sempre e in ogni cosa.
Sembra semplice, ma perchè ognuno ha la sua ricetta, diversa dalle altre?


Limoncello mio

- 9 limoni biologici
- 9 foglie
- 1 litro di alcool
- 1 litro e 300 di acqua
- 750 g di zucchero

Lavare accuratamente i limoni e sbucciarli, facendo attenzione a lasciare tutta la parte bianca sul frutto, poichè solo la parte gialla della buccia contiene gli olii profumati che servono per il liquore.
Immergere le bucce stropicciate e le foglie in un contenitore pieno di alcool, in modo che possano essere coperte completamente.
Aspettare per 7 giorni.
Preparare lo sciroppo di zucchero portando ad ebollizione l'acqua con lo zucchero e lasciandolo bollire per 5  minuti circa.
Far raffreddare e unirlo lentamente all'alcool profumato.
Consumare dopo una settimana.
CONSERVARE IN FREEZER....


SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI