21 maggio 2013

L’albero delle ciliege di mezzanotte (Crostata semi-integrale morbida di fragoline e ciliege)

crostata morbidafragolineciliege

Potrebbe essere il titolo di un libro. E chi lo sa, potrebbe anche diventarlo. Potrei parlare dell’amore che da sempre ho per le campagne. Si, al plurale, perchè ce ne sono state tante e tutte hanno avuto un ruolo fondamentale nella mia vita. Ognuna una sua storia da raccontare. Sono apparse all’improvviso, nel momento in cui avevo bisogno di un luogo in cui sognare. Possederne una è sempre stato il mio sogno. La strada per realizzarlo è stata un pò lunga, ma alla fine ci siamo arrivati. E sono comparse sempre durante una passeggiata, sbucate dal nulla o in mezzo ad un prato di iris o venute fuori dalla nebbia di autunno. E mi hanno sempre regalato la voglia di viaggiare con la fantasia, di condividere con chi amo perfino l’aria da respirare. MI hanno donato generosamente, chi frutti da cogliere, chi fiori per rallegrare le mie giornate.

Vi racconto della campagna del mio trullo.

Era autunno e passeggiavamo in una di quelle giornate di novembre in cui, nonostante la pioggerellina, c’è una calma intorno e una temperatura che ti fa capire che anche l’autunno o l’inverno imminente possono essere magici. IL cartello ‘VENDESI’ era affisso su un cancelletto arrugginito, tutto svolazzi e ghirigori. Tutto intorno alberi spogli, e solo una macchia di colore: una melagranata spaccata che lasciava intravvedere i suoi semi fucsia, e ce li offriva, nonostante fossimo solo ospiti di passaggio. Era come una mano che ci invitava ad entrare e a riflettere sul cartello e sul dono. E così, in un momento in cui la natura si offre non certo al meglio, come un cane spelacchiato che vuole essere adottato, ma che ti entra nel cuore senza un motivo, decidemmo che sarebbe stata nostra. Li avremmo portato a giocare i nostri figli, in quel posto isolato, dove avrebbero potuto gridare a loro piacimento, avremmo potuto suonare e cantare a squarciagola, e ci saremmo sorpresi, con la nuova primavera, nello scoprire la bellezza che quel posto ci avrebbe riservato con la sua rinascita.

con noi c’era un amico che abitava li vicino. Grande sognatore, che riesce a vedere al di la della realtà, quelli che sono i confini da varcare per entrare nel mondo della fantasia. Sorrise e condivise con noi quel progetto.

Quando la firma fu messa in calce sul contratto di acquisto, decidemmo che per suggellare quel momento, in cambio di quella strana coincidenza di eventi che ti portano sulla strada che hai sempre cercato, avremmo regalato a lui e alla sua famiglia i frutti del primo albero di ciliege mature. E lui avrebbe deciso come e quando andare a raccoglierli.

E da allora, son passati 10 anni, appena l’aria diventa calda, c’è un albero che matura prima di tutti. Le sue ciliege sono piccole e dolci, tantissime e si trova nella parte a valle della campagna del trullo. Il primo anno il messaggio fu ‘le ciliege del tuo albero son mature’. E lui a mezzanotte, con la torcia e sotto la luce della luna, con le sue figlie, allora piccoline ora grandicelle, da allora, va a mangiare le ciliegie direttamente dall’albero, senza raccoglierle per portarle a casa.

E’ diventato un rito il nostro. Solo che ora il messaggio è ‘L’albero delle ciliege di mezzanotte è pronto’

crostatamorbidaciliegefragoline

Crostata morbida semiintegrale con ciliege e fragoline di bosco

- 150 di farina 00

- 50 g di farina integrale

- 6 cucchiai di zucchero

- 150 di margarina (o burro, o quello che volete, senza pontificare)

- 3 uova grandi

- mezza bustina di lievito per dolci

- un pizzico di sale

- 50 ml di latte (se serve per raggiungere la giusta consistenza)

- una bagna per ammorbidire (acqua e zucchero, oppure succo di frutta, oppure acqua e liquore profumato)

- marmellata morbida di fragole

- ciliege fresche snocciolate

- fragoline di bosco

- una banana

- gelatina per torte (a piacere se si vuole ottenere un effetto lucido e se si vuole preparare il giorno prima)

 

Impastare prima tutti gli ingredienti solidi (le farine, lo zucchero,il sale, il lievito). Poi aggiungere prima la margarina ( o il burro o olio), e le uova una per volta. Se la consistenza è troppo solida e si fa fatica a lavorare con il cucchiaio di legno, aggiungere un pò di latte.

Ungere e infarinare una teglia per crostata. Versare il composto e infornare per circa 30 minuti a 180°. una volta tolta dal forno, far raffreddare nella teglia stessa, capovolgere in un piatto da portata.

Spennellare la base della crostata morbida con una bagna a piacere (acqua e zucchero, oppure succo di frutta, oppure acqua e liquore profumato)- Distribuire con un cucchiaio la marmellata di fragole. Decorare con fettine di banana, ciliege e fragoline.

Se si vuole preparare il giorno prima per impedire che la frutta annerisca o si disidrati, preparare della gelatina per torte, seguendo le istruzioni riportate sulla confezione, e versarla su.

Questa è una torta che fa bene al cuore…..

coppadiciliege

SHARE:

27 commenti

  1. Che foto meravigliose!! Complimenti Anna per il tuo delizioso blog! Ti ho scoperto grazie a Anna Pirola e gliene sono davvero grata!! Anche io sono pugliese e ti seguirò con tantissimo piacere! Un abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Silvia e grazie anche ad Anna che è una grande amica.
      Sei la benvenuta.
      A presto

      Elimina
  2. davvero fantastica la tua crostata e foto stuoende, complimenti!

    RispondiElimina
  3. Le tue foto sono bellissime e la ricetta è di quelle che fa sbavare davanti allo schermo, davvero, ma le immagini che mi hanno regalato le tue parole non hanno parole per essere descritte.
    Il racconto della campagna del tuo trullo ha un che di magico.
    Marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè allora mi sa che le so raccontare bene le storie. Comincio a raccontarvi di tutte le campagne della vita mia...
      Grazie Marta ^__^

      Elimina
  4. Fa davvero bene al cuore, non ci sono altre parole per descriverla. Soltanto a guardarla mette allegria, e mi sto immaginando il profumo di quelle fragoline e ciliegie...
    che voglia d'estate, di sole, di una passeggiata in campagna in un posto speciale come quello che ti appartiene!!
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è proprio vero che era buona, e profumava di cose buone e genuine.
      dai dai che l'estate è alle porte. E ne faremo di passeggiate e di altre cose buone.
      a presto

      Elimina
  5. fa bene si...mi piace l'idea di una crostata con base morbida e pure integrale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti è buonissima, perchè la farina integrale, peraltro pochissima, dona un tocco rustico alla torta.
      io amo di più le crostate morbide rispetto alle classiche, sono più delicate e versatili
      ciao e a presto

      Elimina
  6. A me son venute le lacrime di gioia, per la tua dolcissima storia... (e non parliamo dell'acquolina ;))
    Grazie Anna, sono le tue storie che fanno sempre bene al cuore!
    polepole

    RispondiElimina
  7. sono entrata nel tuo trullo mi hai fatto immedesimare nei tuoi vicini si perche' mentre ti scrivo sto assaporando le ciliegie del mio albero echissa' perche' io e i bambini preferiamo mangiarle cosi al naturale e se avanzano in un bel dolce . provero'anche la tua base morbida grazie anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e poi racconterò del trullo degli iris....
      e tante altre storie ancora!!!

      Elimina
  8. Le tue parole hanno per me il potere magico dell'immaginazione, della libertà di sognare (questo posto), ma non solo.... magnifica tentazione rossa come l'amore :)

    buon pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie .. non sapevo di sortire questi effetti con le mie parole.
      Grazie cara
      a presto

      Elimina
  9. ciao Anna
    non mi sono fermata a leggere la ricetta che tanto so la troverò lì immortalata nel blog ma i miei pensieri e i sentimenti che vorrei trasmetterti quelli fuggono via veloci che il mio neurone ormai allenta la presa!
    Leggere le parole che hai scritto mi ha emozionata come accade solo quando leggo di amori e passioni inseguite nel tempo. Anche io ho inseguito per tanti anni lo stesso tuo sogno , da quando ero adolescente, e mio padre ben sapendo aveva provveduto creare un giardino segreto dove i miei figli hanno giocato e gridato e sorriso sotto lo sguardo innamorato dei nonni. E ancora potrei e dovrei coltivare questo sogno....ma questa è un'altra storia. Vorrei avere anche io un albero di un qualsiasi frutto, ma un albero di mezzanotte che magari protenda i suoi frutti verso le nostre mani al chiarore di una luna bellissima! E sono felice per te che oltre a questo magico albero puoi contare su una amicizia che certo sopravvive anche oltre l'albero delle ciliege di mezzanotte!
    un bacio....e deciditi a scrivere un libro!!!
    p.s.
    ora posso andare a leggere la ricetta che io le fragoline di bosco le adoro ma non le trovo da nessuna parte! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda che comincio a scrivere eh!?!?!?
      grazie per le cose belle che mi dici sempre!!!

      Elimina
  10. Ma che bellissima storia Anna, mi hai proprio emozionata, non solo per il cammino per arrivare alla realizzazione del tuo sogno, ma anche e soprattutto della bella storia di amicizia che hai raccontato. Bellissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tutte le storiem raccontate, possono essere favole.
      Basta avere occhi per vedere la magia.
      A presto
      Anna

      Elimina
  11. Ma che bella questa torta e chissà che buona. Mi sono unita ai tuoi sostenitori così ti avrò sempre a portata di click. Se ti va fallo anche tu. Francesca.

    RispondiElimina
  12. Ciao Anna,

    Abbiamo visto che hai tantissime deliziose ricette nel blog! Vogliamo presentarti il sito http://www.ricercadiricette.it, dove gli utenti possono cercare tra oltre 150000 ricette che appartengono a siti web e blog in italiano. Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti. Puoi anche aggiungere il tuo blog all’elenco! Noi indicizziamo le tue ricette e gli utenti le potranno trovare usando il nostro motore di ricerca. E non devi preoccuparti, tutto in Ricercadiricette.it è gratuito!

    Ricercadiricette.it ha diversi siti fratelli in Svezia, Spagna, Francia, Stati Uniti e in tanti altri paesi. Vuoi diventare un membro di questa grande famiglia?

    Restiamo a tua disposizione!

    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina
  13. Anna, la ricetta è davvero magnifica, ma l'idea del tuo rifugio ancora di più, goditelo!

    RispondiElimina
  14. Ci conosciamo di persona e venivo qi per sbirciare di tanto in tanto. Oggi mi fermo a guardare quest'albero della vita che rinnova sorrisi e frutti ogni anno. Non da meno la crostata, un tocco di colore che fa bene agli occhi ma che vorrei anche assaggiare :)

    RispondiElimina
  15. L'albero delle tue ciliege non è solo nutrimento per i sogni, ma rito speciale di condivisione che rende tutto unico, prezioso. Un incanto.

    RispondiElimina
  16. Adoro le ciliege, le mangio tantissimo e sono sicura che questa torta sarà ottima!

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI