11 giugno 2009

Il pane raffermo


Oggi si parla di pane. Di pane raffermo che si trasforma. Di pane che non si dovrebbe mai buttare via. Quando ero piccola mi hanno insegnato che si da un bacio al pane prima di metterlo nella spazzatura, se proprio non si può riusare perchè con un pò di muffa. Ma mi hanno anche insegnato che non si dovrebbe mai arrivare a questo, perchè il pane è sacro e serve sempre.

Quindi quando è ormai raffermo, si può grattuggiare con uno dei mille elettrodomestici che abbiamo in casa e utilizzarlo per le cotolette, per fare le polpette di carne, per gratinare verdure ecc....


Oppure lo si può ammollare in acqua o latte e preparare mille altre cose. Basta avere un pò di buona volontà e voglia di pasticciare.
Seguendo l'ispirazione ho deciso di approfittare del pane raffermo di questa settimana e preparare due ricette facili, veloci ed economiche: le polpette di pane e uova e la frittata di pane.

Polpette di pane e uova

- Pane raffermo
- uova
- formaggio grattuggiato un pò piccante, tipo Rodez
- aglio
- prezzemolo
- sale e pepe
- olio per friggere

Mettere in ammollo il pane raffermo in acqua tiepida e aspettare che diventi morbidissimo. Strizzarlo e sbriciolarlo in una coppa. Aggiungere il formaggio, sale e pepe, l'aglio e prezzemolo tritatim, le uova e amalgamare il tutto, fino a raggiungere una consistenza morbida.
Se non si gradisce l'aglio tritato, lo si può bucherellare con una forchetta e lasciarlo intero, giusto il tempo di fare insaporire l'impasto e poi lo si può togliere.
Far riscaldare l'olio e versare a cucchiaiate l'impasto. Girare per far cuocere da tutte le parti le polpette e poi scolarle su un foglio di carta assorbente.
Sono buonissime già così, ma volendo si possono immergere in un sugo leggerissimo di pomodoro.


Frittata di pane

- pane raffermo
- uova
- formaggio grattuggiato un pò piccante, tipo Rodez
- aglio
- prezzemolo
- sale e pepe
- olio per friggere
- pangrattato

- zucchine
- pancetta affumicata


Mettere in ammollo il pane raffermo in acqua tiepida e aspettare che diventi morbidissimo. Strizzarlo e sbriciolarlo in una coppa. Aggiungere il formaggio, sale e pepe, l'aglio e prezzemolo tritati, le uova e amalgamare il tutto, fino a raggiungere una consistenza morbida.
Rosolare con un pò d'olio la zucchina tagliata a cubetti e la pancetta affumicata.
A cottura ultimata unire al resto degli ingredienti e mescolare. Versare in un tegame da forno unto e spolverizzare con un pò di pangrattato.
Cuocere in forno a 200° fino a doratura.
Servire calda o fredda a piacere.


Come vedete il pane si unisce al pane, ed è sempre un'armonia di sapori...
SHARE:

11 commenti

  1. questa sera ho usato il sacchetto di pane gratuggiato che avevo preparato per preparare le polpette perchè è vero che un bene così prezioso non và mai sprecato , hai perfettamente ragione !!complimenti per le ricette ed un saluto!

    RispondiElimina
  2. ciao Anna, hai ragione il pane non si dovrebbe mai buttare via. E seguirò la tua ricetta per le polpette. Grazie per i suggerimenti.
    un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  3. ciao proprio in questo periodo io e lory stiamo promuovendo questa raccolta
    http://sempreincucinaconallegria.blogspot.com/2009/05/prima-raccolta-riciclo-pane-raffermo.html
    spero tu voglia parteciparvi

    RispondiElimina
  4. grazie pe questi utili consigli anch'io mi prodigo affinche' niente venga buttato e queste due preparazioni sono veramente sublimi , grazie Annamaria

    RispondiElimina
  5. @ Caty... la mia mamma mi ha insegnato a conservare il sacchetto del pangrattato in freezer, così si conserva 'fresco' per tantissimo tempo.

    @ Paola... piano piano ne posterò altre, che se in realtà ne ho già postato alcune senza mettere in rilievo la presenza di pane raffermo (vedi melanzane ripiene...)

    @ Marsettina... partecipo molto volentieri alla vostra raccolta, devo solo decidere con quale ricetta. Grazie del pensiero

    @ Abbi fiducia..... Ho visto sul tuo sito che sei una persona speciale, e non avevo dubbi che anche tu ti prodigassi in questo 'recupero'. Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Brava Anna, anch'io non butto niente, soprattutto il pane.
    Aspetto altri "ricicli"
    Un bacio e buona setimana

    RispondiElimina
  7. Le buonissime polpette di pane, io ho avuto l'onore di assaggiare quelle della tua mamma, rotolate nel sugo!!! Mi immagino che le tue siano altrettanto buone :) Meno male Annina che sei tornata a scrivere, che quando sparisci mi manca passare da te! Un bacetto

    RispondiElimina
  8. @ Germana... vedremo un pò cos'altro riciclare... buona settimana anche a te

    @ le papille gustative... Chiarettaaaaa, mitiche quelle della mia mamma...non sparisco più prometto. Le foto son piaciute....brava

    RispondiElimina
  9. puoi postare quante ricette vuoi preleva il banner e le inserisci nella pagina dei commenti ciao

    RispondiElimina
  10. Buoneeeeeeeeeee le polpette di pane . ahahaha allora ecco dove arrivava il profumo che sentivo !

    RispondiElimina
  11. Io il pane raffermo lo affetto, lo bagno col latte e lo dispongo in teglia con pomodoro, mozzarella,origano,sale e olio:sotto il grill per 2 minuti e le bruschette, riviste e corrette, son pronte!La lariana

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI