3 dicembre 2020

Churros


Questo periodo non faccio altro che ripensare ai viaggi fatti e sono contenta di avere tanti bellissimi ricordi. 
Sfoglio il mio blog e mi sento catapultata all’istante nei bei posti che mi hanno fatto sognare. E a flash mi vengono immagini ma anche sapori. Il mio canale sensoriale preferenziale per conservare i ricordi è proprio il gusto e, non ci crederete, ma io ricordo esattamente tutto quello che ho mangiato durante i miei viaggi. Da sempre. 
Quindi i miei ricordi hanno davvero un buon sapore, oltre che immagini.  

Questi dolci per esempio, i Churros, li ho mangiati solo due volte in vita mia, fino ad oggi. Una volta a Siviglia alle 11 di mattina stupita di non essere riuscita a trovare fino a quell’ora un bar aperto per fare colazione, e una volta a Tokyo, in un grande supermercato dove c’era l’intero mondo gastronomico a disposizione. Avevo deciso che sarebbe stata una delle mie tappe preferite, andare in giro in un negozio immenso per capire prodotti, profumi, ingredienti strani, cibi pronti e cosi via. E io in tutto questo cosa scelsi di assaggiare?  Un Churros lungo 50 cm. Buonissimo come il churros di Siviglia, ottimi in entrambi i ricordi, bollenti, con zucchero e tanta cannella. 

E così in un momento difficile come questo dove il cibo deve avere un suo potere evocativo e consolatorio, un momento di coccole pure per me, ho deciso di prepararli.

E ho fatto bene.

E ora la ricetta, fateli e non ve ne pentirete.


--------------------------------------------------------------------------------------

Churros

Tempo di preparazione:15 minuti

Tempo di cottura : 20 minuti 

Dose per 4 persone

Difficoltà: facilissima


Ingredienti: 

Un cucchiaio colmo di burro o Vallé 

250 di acqua

Un cucchiaino di zucchero + zucchero q.b. per la fase finale

Mezzo cucchaino di sale

175 gr di farina 00

Olio di semi di arachidi per friggere qb

Mezzo cucchiaino di cannella


Procedimento:

Ingredienti

Far sciogliere il burro o Vallè  nell’acqua a cui avrete aggiunto il sale e il cucchiaino di zucchero, fino ad arrivare al bollore.

Spegnere e aggiungere la farina, girando velocemente ed energicamente fino a raggiungere una consistenza morbida 

Mettere l’impasto in una tasca da pasticcere con una bocchetta a stella e stendere tanti bastoncini di circa 15 cm su un foglio di carta forno

Tagliare la carta da forno e adagiarla con due/tre bastoncini direttamente nell’olio caldo

Scolarli prima su una carta assorbente e poi versarli in un piatto dove avrete mescolato zucchero e cannella.

Servire caldissimi.

--------------------------------------------------------------------------------------




SHARE:

2 commenti

  1. Ciao Anna
    Spero che stai bene...!? Io leggo sempre la tua pagina, anche se il mio italiano non e perfetto. Ti mando cari saluti dalla Svizzera, Lisa
    www.arga-blog.ch (questo e la mia pagina web)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Lisa, grazie per il tuo commento e perchè mi leggi sempre. Mi puoi scrivere anche in inglese se vuoi. Un abbraccio
      Anna

      Elimina

Grazie, i vostri commenti sono preziosi. Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi. Vi ricordo che se commentate con un account registrato ACCONSENTITE a pubblicare il link al vostro profilo tra i commenti. Prima di commentare consultate la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI