22 settembre 2011

Sfogliatine calde ai fichi, mandorle e vincotto


Devo sbrigarmi, sono già le 8,30 e devo ricominciare il lavoro che ho iniziato ieri.
Ma prima devo chiarire il concetto di 'persone inutili' del post precedente.

Sta a noi decidere se trasformare la nostra vita in una piazza affollata come il giorno di San Rocco (patrono del nostro paese ndr) oppure in uno spazio sereno dove incontrare gente per parlare, bere un caffè, soffermarsi con piacere senza tensioni di alcun genere.
Nelle vite di ciascuno di noi c'è sempre qualcuno che parla male di tutti (e capisci che lo farà anche di te appena volterai le spalle!), di qualcuno che ti chiama solo se ha bisogno di qualcosa, di quello che aspetta che sia sempre tu a chiamare e se non lo fai ti tiene il muso,  di quello che passa mille giornate con te, ma solo per fare battute e mai per parlare davvero, e al primo discorso serio scappa, di quello che dice 'si si dai vediamoci ci tengo' ma che poi si dimentica di te per anni, fino al prossimo 'si si dai vediamoci ci tengo'.
E poi ci sono gli ipocriti, i traditori, i falsi, i grezzi, gli ironici, gli invidiosi.... sembra quasi l'elenco dei gironi dei dannati di Dante. 
Quindi queste sono le persone inutili per me. Quelle di cui posso fare benissimo a meno, perchè in realtà nella mia vita di persone per bene, gentili, educate, generose, disponibili, che mi vogliono bene davvero ce ne sono tante.
E allora mi tengo solo quelle. 
E anche chi mi legge qui, passa da me liberamente, perchè ha il piacere di chiacchierare con me, sperando magari che passi anch'io dal loro blog (com'è giusto che si faccia in questo nostro mondo virtuale), ma che non se la prendono se non lo faccio, perchè si capisce (credo e spero) dall'affanno perenne delle mie parole che mi piacerebbe tanto farlo, ma non riesco ad avere tempo per tutti.
Quindi giù le mani dagli incontri delle mie amate blogger e da chi passa qui e resta a parlare con me regalandomi la propria attenzione e un minuto del proprio tempo.
Questo è un dono prezioso, come lo è anche la vera amicizia.
E dai, ora prendiamoci un dolcetto....

Sfogliatine calde ai fichi, mandorle e vincotto

- pasta sfoglia dal banco frigo (Vallè o Buitoni vanno benissimo)
- fichi
- mandorle
- crema pasticcera (1/2 litro di latte, 2 tuorli, 2 cucchiai di farina, 2 cucchiai di zucchero)
- vincotto di fichi

Preparare la crema pasticcera unendo prima farina, zucchero, tuorli e poco latte, poi aggiungendo il latte caldo e girando velocemente sul fuoco.
Con un bicchiere tagliare dei dischi di pasta sfoglia e cuocere a 180° fino a doratura.
Tagliare a fette i fichi e a scaglie le mandorle.
Spalmare un pò di crema pasticcera sulla sfoglia come 'collante'. Adagiare le fettine di fichi freschi, le scaglie di mandorle. Passare velocemente in forno caldo per 2 o 3 minuti e prima di servire (calde!!!) aggiungere qualche goccia di vincotto di fichi.
SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI