11 dicembre 2010

L'uragano e il mio Natale


Ho perso la cognizione del tempo. E dopo un'uragano nell'anima, l'ho appena ritrovato. E' un momento di quiete questa e spero che duri tanto.
A volte davvero la vita sembra un immenso oceano, affascinante di colori e pace e profumi. Con tutte le meraviglie dentro di se che sanno incantare coloro che vogliono scoprirle. Mondi nei mondi, mille colori e mille vite che creano armonie e danze.
Ma come ogni oceano ti sconvolge a volte con la sua potenza che sovverte tutti gli equilibri e tutte le sue bellezze.
E lo vedi come un mostro che sa solo cancellare via in un colpo quanto di meraviglioso aveva saputo offrire prima.
Per fortuna torna a placarsi, non può essere sempre tempesta, e ti insegna ad aspettare altri uragani.

Riflettevo l'altro giorno sul significato del Natale per noi adulti.
Abbiamo gioito di canzoncine, stelle, pecorelle, palline colorate,  atmosfere incantate e dolcissime attese negli occhi dei nostri bimbi.
Ma quando i bimbi son diventati adulti anche i nostri occhi sono cambiati. C'è uno sforzo nel voler accomodarsi in un'atmosfera che in realtà chiede spensieratezza e leggerezza, cose che a volte non ci appartengono perchè intorno a noi troppo inutile rumore e troppi pensieri coprono come nubi minacciose il nostro cuore.
Ma é proprio allora che è il nostro cuore stesso che ci insegna a ritrovare, perchè ne ha bisogno, la strada verso la quiete e la serenità.
Basta fermarsi e osservare. E la pace la trovi nelle mani di una nonna che impasta i dolci di Natale con i suoi nipotini. Nei profumi che riempiono l'aria. Nel freddo e nella neve che ti stupisce all'improvviso come una magia. Nelle rughe scoperte e accettate e che sono nella direzione dei sorrisi e non della tristezza. Nella voce di persone lontane che ti chiamano desiderando di essere li con te. Nella voglia di stare insieme che diventa un bisogno, come un abbraccio di tanta gente intorno a te. Nella riflessione sul tempo che passa e segna i nostri volti, ma crea solchi sempre più profondi d'amore dei nostri cuori, perchè amiamo sempre di più. Nella consapevolezza che pur volendo fermare il tempo, la bellezza della vita sta proprio nello scorrere delle stagioni.
Mi fermo qui, basta così. Sono solo felice di aver ritrovato il sapore del mio Natale.
Ci rivediamo presto.
SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI