23 dicembre 2010

Dolce Babbo Natale


Fuori faceva freddo, anzi freddissimo....
La neve creava giochi e danze intorno alla luce del lampione.
Finalmente era arrivato il freddo ed era un vero piacere restare in casa al caldo e guardare il mondo infreddolito fuori dalla finestra.
Anche la casa preferiva rimanere in penombra per accogliere meglio lo spirito natalizio.
E lo spirito natalizio entrò, in silenzio, dolce, colorato e luccicante  come un Babbo Natale ... di cioccolata.
Tutto intirizzito pensò di riscaldarsi accanto, anzi sul termosifone.
E li rimase... a godersi il piacere di quel calore.
Aspettò, aspettò finchè sentì sciogliersi il freddo in tutto il corpo, e aspettò che quella bellissima sensazione si diffondesse dappertutto.
E passarono così i minuti....
Anche io godevo di quel momento magico.
All'improvviso vidi qualcosa luccicare. Babbo Natale si era mosso, offrendo alle luci un altro lato del suo costume di stagnola.
La magia era compiuta.
Mi avvicinai per toccarlo e capire.
E capii.
Il suo corpo era scomparso. Si era completamente sciolto e tutta la cioccolata di cui era formato si era accumulata, liquida, all'interno del 'costume'.
E così si compì il suo destino.
Presi le forbici.... decapitai Babbo Natale e...... bevvi la cioccolata calda.
Un vero momento magico......
Buono come il Natale deve essere.
Slurp.
SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI