3 giugno 2010

Odore di pioggia

Il giorno sta per finire. Si sente soltanto il vento che soffia. Poco fa era forte, fortissimo e seminava ovunque aghi di pino. 
All'improvviso tutto si calma. Tutto si ferma. E una pioggia sottile e discreta comincia a cadere, diffondendo tutto intorno la sua morbida carezza. 
Non si può rimanere al riparo, sfuggendo al richiamo irresistibile.
E così ci incamminiamo verso i campi appena arati. Fra un pò bisognerà catturare il profumo delle stoppie bagnate e il tepore profumato che la terra sprigionerà.


Campi di grano ancora verde  che brilla a questa luce e dondola come un mare di velluto. Camminiamo in un viale delimitato dai muri a secco e assorbiamo tutta la magia di questo momento. In silenzio. Non c'è bisogno di parlare. Solo saper ascoltare.



Come in una leggenda, al tramonto del sole, le nuvole velano le ultime luci e coprono con la pioggia sottile la Terra per creare la magia.


E camminando, in silenzio, mentre tutto accade, noi respiriamo e rinasciamo a nuova vita.



SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI