23 febbraio 2013

Pat pat per l’influenza

a1

Ancora ci siamo dentro. Risulta quindi doveroso parlarne, quasi per un dovere sociale. Per far sentire meno soli chi ancora ha l’influenza, chi ne sta uscendo e avvisare chi sta per ammalarsi. Io mi sono ammalata e sto scontando ancora dei postumi di debolezza e di ossa rotta e doloranti. E il primo pensiero va a chi con pazienza mi ha accudito, con tisane e inutili tentativi di pastine calde. E’ stata dura ma, in fondo è sempre solo un’influenza. C’è di peggio.

a2

Nei giorni con le tende oscurate e il mondo in silenzio ovattato in cui mi sono rifugiata, i pensieri sono stati tantissimi. Ho pensato a chi si ammala e non ha nessuno accanto. O a chi deve fare la mamma e non ha nessuno a cui delegare il proprio dovere e non può star male e con la febbre e l’immensa debolezza ha continuato ad uscire di casa e ad ignorare se stessa. Giuro, il mio pensiero costante è stato per loro. E appena mi son ritornate un pò le forze continuavo ad aver bisogno di coccole e allora ho attinto a piene mani pensieri, dalla mia scatola preziosa delle amicizie. Nel corso di questi ultimi due anni, grazie agli swap ma anche alle strade che si incrociano di cui parlo, ho riempito una scatola con i doni che mi sono stati inviati. E da li  ho preso: un libro di poesie d’amore con foglie di alloro come segnalibro, un quadernetto per scrivere le parole il cui suono mi piace tanto, una bustina di thè nero, un cucchiaio di zucchero in pietre alla vaniglia, un pezzo di un dolce fatto con frutta secca e cannella, ho messo a bollire l’acqua per preparare il tutto. E questo per scaldare il cuore. Invece per mitigare un pò i dolori diffusi qua e la, ho messo nel microoonde per un minuto il mio sacchetto di riso e lavanda e così ho avuto a disposizione anche il calore di cui avevo bisogno. E con queste piccole attenzioni da me a me, ho ricominciato a vedere l’orizzonte.

a3

A prestissimo con tante novità che ho raccolto nel mio viaggio a Roma e a Reggio Emilia, un progetto molto bello che presto si realizzerà e che sicuramente vi piacerà…. a presto, verso la primavera.

a4

SHARE:

13 commenti

  1. Dolcissima amica, che gioia di nuovo leggere le tue parole soavi e profonde, guardare gli oggetti scelti da tuo gusto innato, sentire il profumo di lavanda (ancora molto intenso nello stesso identico sacchetto accanto a me...e che mi ha fatto compagnia nell' influenza che sembra finalmente volersi allontanare...Ma quanto è stata preziosa..ammalarsi= incontrarsi nel silenzio con i nostri mali segreti...cercare di ascoltarli, prenderne coscienza... e poi ricominciare sapendo che non si è guariti per sempre, ma che gli affetti, l'amicizia e le nostre ricchezze e capacità sono sempre accanto a noi basta tenerle sempre presenti. Un cin cin a noi amiche tra thè fioriti e parole scritte... <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come hai detto tu cara simonetta, anche il momento in cui siamo sotto tono dobbiamo trasformarlo in un momento di riflessione. Speriamo solo che dopo ci sia sempre una risalita anche del cuore.
      Hai visto anche il tuo regalo?
      ti voglio bene cara amica mia
      Anna

      Elimina
  2. Piccoli segni e gesti propiziatori ...possano magicamente trasformarsi in nuova energia per una ripartenza alla grande! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco a cosa serve donare il proprio tempo. Si mette in una banca personale e si tira fuori come risparmi preziosi al momento in cui servono.
      Era proprio questo che volevo dire con il mio swap.
      Grazie donato per i tuoi pensieri belissimi.
      anna

      Elimina
  3. Sì, che bello rileggere i tuoi post che sono sempre tanto belli e profondi.
    Ti aspetto anche io.
    Elli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai dai che la primavera si avvicina e dobbiamo farci trovare con il cuore aperto....
      un abbraccio
      Anna

      Elimina
  4. bentrovata cara Anna... spero che le tue dolci coccole ti riportino presto in piena forma...
    la primavera è dietro l'angolo...
    buona guarigione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo, io mi sto impegnando con tutta me stessa.
      A presto
      anna

      Elimina
  5. Che belle le tue porcellane, mi piacciono molto, e anche il modo con cui hai affrontato l'influenza! Aspettiamo le novità dei tuoi viaggi (hai sempre casa a Trastevere?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Laura,
      le mi porcellane le ho comprate a roma proprio la scorsa settimana... poi scriverò un post proprio per questo.
      Non ho più casa a Trastevere, ma a Prati.... quindi vicino.
      Ci dobbiamo sforzare di risalire la china che, mi sa, ultimamente siamo messe continuamente alla prova.
      E tu cara come stai? la prossima volta ci rivediamo
      Un abbraccio e a presto
      Anna

      Elimina
  6. è una storia che conosco molto bene e che obbliga a pensare a chi nessuno ha o per forza di situazioni deve alzarsi e senza nulla ascoltare ( che sofferenza non potersi ascoltare ) andare . Potere prendersi cura di se ed avere qualcuno che solo dice : " posso fare qualcosa per te ? " è un grande privilegio . grande . insostituibile e rassicurante . I progetti nati nelle fredde giornate invernali sbucano come dolci bucaneve ai primi cenni di primavera . buon risveglio ! ann...a

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie amica mia,
      quante cose dobbiamo ancora capire lungo questa nostra strada!!!
      per fortuna che a volte ci accompagnamo con le persone giuste che almeno ci sanno indicare la direzione da prendere.
      un abbraccio
      anna

      Elimina
  7. Ciao , non hai pubblicato nessun evento? Ce lì avevi promessi. a presto . Letizia

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI