22 settembre 2011

Sfogliatine calde ai fichi, mandorle e vincotto


Devo sbrigarmi, sono già le 8,30 e devo ricominciare il lavoro che ho iniziato ieri.
Ma prima devo chiarire il concetto di 'persone inutili' del post precedente.

Sta a noi decidere se trasformare la nostra vita in una piazza affollata come il giorno di San Rocco (patrono del nostro paese ndr) oppure in uno spazio sereno dove incontrare gente per parlare, bere un caffè, soffermarsi con piacere senza tensioni di alcun genere.
Nelle vite di ciascuno di noi c'è sempre qualcuno che parla male di tutti (e capisci che lo farà anche di te appena volterai le spalle!), di qualcuno che ti chiama solo se ha bisogno di qualcosa, di quello che aspetta che sia sempre tu a chiamare e se non lo fai ti tiene il muso,  di quello che passa mille giornate con te, ma solo per fare battute e mai per parlare davvero, e al primo discorso serio scappa, di quello che dice 'si si dai vediamoci ci tengo' ma che poi si dimentica di te per anni, fino al prossimo 'si si dai vediamoci ci tengo'.
E poi ci sono gli ipocriti, i traditori, i falsi, i grezzi, gli ironici, gli invidiosi.... sembra quasi l'elenco dei gironi dei dannati di Dante. 
Quindi queste sono le persone inutili per me. Quelle di cui posso fare benissimo a meno, perchè in realtà nella mia vita di persone per bene, gentili, educate, generose, disponibili, che mi vogliono bene davvero ce ne sono tante.
E allora mi tengo solo quelle. 
E anche chi mi legge qui, passa da me liberamente, perchè ha il piacere di chiacchierare con me, sperando magari che passi anch'io dal loro blog (com'è giusto che si faccia in questo nostro mondo virtuale), ma che non se la prendono se non lo faccio, perchè si capisce (credo e spero) dall'affanno perenne delle mie parole che mi piacerebbe tanto farlo, ma non riesco ad avere tempo per tutti.
Quindi giù le mani dagli incontri delle mie amate blogger e da chi passa qui e resta a parlare con me regalandomi la propria attenzione e un minuto del proprio tempo.
Questo è un dono prezioso, come lo è anche la vera amicizia.
E dai, ora prendiamoci un dolcetto....

Sfogliatine calde ai fichi, mandorle e vincotto

- pasta sfoglia dal banco frigo (Vallè o Buitoni vanno benissimo)
- fichi
- mandorle
- crema pasticcera (1/2 litro di latte, 2 tuorli, 2 cucchiai di farina, 2 cucchiai di zucchero)
- vincotto di fichi

Preparare la crema pasticcera unendo prima farina, zucchero, tuorli e poco latte, poi aggiungendo il latte caldo e girando velocemente sul fuoco.
Con un bicchiere tagliare dei dischi di pasta sfoglia e cuocere a 180° fino a doratura.
Tagliare a fette i fichi e a scaglie le mandorle.
Spalmare un pò di crema pasticcera sulla sfoglia come 'collante'. Adagiare le fettine di fichi freschi, le scaglie di mandorle. Passare velocemente in forno caldo per 2 o 3 minuti e prima di servire (calde!!!) aggiungere qualche goccia di vincotto di fichi.
SHARE:

21 commenti

  1. molte delle persone suddette per me a volte sono anche parassiti... :D .
    A me piace visitare le varie amiche della blogosfera, quando ho tempo... è come incontrarsi per un tea, tra una spolverata e una camicia da stirare, una buonissima giornata e peccato che la tua sfoglia non fosse gluten free sarebbe stata perfetta per il contest di Stefania, baci baci, Flavia

    RispondiElimina
  2. Annaaaaaaaaaa!!
    mi siedo con te....al tavolo nella tua cucina...Guido è andato a scuola...siamo sole...io e te.... ancora in pigiama magari.... ti ricordi?
    Ho voglia di chiacchierare con te....di ridere fino a farmi male la pancia quando mi racconti le cose che mi racconti, ho voglia di parlare di progetti...mi manchi.

    stai diventando una fotografa sopraffina....

    :-)

    tua Pippi

    RispondiElimina
  3. Superbo post. Goloso e "riflessivo" come piace a me. Condivido ogni signola sillaba ;-)

    Un bacione al volo

    RispondiElimina
  4. @ elifla... mi sa che devo cominciare ad organizzarmi per il glutenfree, perchè me lo stanno chiedendo in molti... vedremo. grazie per il tuo commento
    @ Pippi... mannaggia, perchè ci separa l'oceanoooo?
    @Letiziando... grazie... facciamo un club di pensatrici dissenzienti e coraggiose?

    RispondiElimina
  5. Ebbene lo ammetto io sono una di "quelle" con cui hai sprecato il tuo tempo ;-) Se solo sapessero invece quanto spreco cè in quello che scrivono..Nn mi nasconderò mai dietro a un dito solo per far piacere a chi critica ,senza conoscere,senza aver provato prima di criticare.
    Fossero delle sottilette ;-) un Salone,una fiera,o un formaggio al ciccolato!!!!!
    Anna ti adoro lo sai!

    RispondiElimina
  6. Dimenticavo,le foto e il piatto sono da urlo!!

    RispondiElimina
  7. Anna concordo con quanto dici e basta con le inutili perdite di tempo....se solo riuscissimo a comprendere l'importanza del tempo, forse ne avremmo più rispetto :-)
    Un bacione
    p.s. la foto è davvero bellissima e la sfoglia sotto questa delizia mi intriga molto ;-)

    RispondiElimina
  8. Bel post, concordo con quanto hai scritto..avanzata una sfogliatina ai fichi? :))
    un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
  9. Anna, hai scritto della parole davvero sacro sante!!!!
    La sincerità, l'amicizia e la voglia di dare senza aspettarsi o pretendere nulla in cambio sono ormai una rarità! Il fare o dire qualcosa, semplicemente per la gioia di farlo , per quel che mi riguarda, mi riempie il cuore!
    Passo a trovare te e altre blogger semplicemente perchè mi sembra quasi di passare a trovare un'amica con la quale condividere un piccolo scorcio della nostra vita anche se solo virtualmente.
    Oggi però... visto quella foto da urlo e l'acquolina che mi hai fatto venire, divento opportunista... VOGLIO una delle tue sfogliatine in cambio della mia visitaaaaaaaaaaaa :-D Naturalmente scherzo ;-)
    Bravissima, bacioni!

    RispondiElimina
  10. Ci sono persone, come Te, che nascono Speciali, e non fanno niente per diventarlo perchè sono "cosìebasta"...altre,purtroppo un bel numero,non accettano questo stato altrui e si dannano creando disturbo generale. Una mia bellissima zia con un'attività fiorente, accoglieva tutti, anche il nemico,con sorrisi strepitosi e diceva sempre " se l'invidia la fus na malatia chissa'quanti mort che ghe saria!"(trad.Se l'invidia fosse una malattia chissà quanti morti ci sarebbero ). Anna sei una donna più unica che rara.ann....a.

    RispondiElimina
  11. Condivido tutte le tue parole Anna...Forse crescendo si tende verso l'essenzialità e la qualità.O forse l'ho sempre cercata.
    Un abbraccio, che belle questi dolcini!
    Sara

    RispondiElimina
  12. io credo che nel mondo virtuale valgano le stesse regole della vita reale, frequentare solo le persone che per svariati motivi sono affini a noi nel pensiero o semplicemente troviamo piacevole discorrere con loro. Le sfogliettine sono un'idea veloce e molto gustosa, bacioni

    RispondiElimina
  13. bella foto come sempre!!
    E bel dolcino insolito ma gradito con i frutti e gli ingredienti a noi tanto cari: fichi, mandorle, vincotto....segnano un'impronta nel nostro abbecedario degli ingredienti non credi?
    non sto a dilungarmi riguardo ad amicizie e frequentazioni ....
    baci

    RispondiElimina
  14. ma perche non mi chiami a fare da assaggiatore qualche volta?

    RispondiElimina
  15. Le tue ricette sono sempre bellissime,una poesia brava ciao

    RispondiElimina
  16. Facciamo così: io porto il tè, tu le sfogliette e stiamo in silenzio a leggerci un libro, ognuna sulla sua poltrona ( il libro della Serrano a me è piaciuto tanto) ma vicine... Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Sarà perchè il tempo passa e le affollate compagnie degli anni giovanili mi stancano solo a pensarci...ma sento anche io, sempre di più, l'esigenza di sfrondare, qui e altrove, quello che di troppo c'è nella mia vita. "Troppo" sono le cose inutili che si sono affastellate negli anni, ed anche le persone che ingombrano - chissà mai perché - la nostra esistenza:quelle con cui non si condivide nulla, che ci hanno tradito, che ci hanno fatto male, che semplicemente sono di troppo. Pochi (ma anche no) amici sinceri e niente ipocrisia rendono la nostra vita serena e ricca.

    RispondiElimina
  18. buondì!
    Navigavo per il web, cercando blog vari e ti ho trovato!
    visto che sono molto interessata a scoprire nuove ricette e

    conoscere persone che condividono il mio stesso interesse, ho

    deciso di unirmi al tuo blog per avere tutti gli aggiornamenti!
    Anch'io ho un blog di cucina:

    http://quintopeccatocapitale.blogspot.com/

    se hai voglia puoi venire da me!Sono allergica al nichel

    quindi è un blog specifico ma puoi trovare tantissime ricette!
    Baci e ci si legge in rete!
    Angelica

    RispondiElimina
  19. niente da fare: i sapori che ci offre il cibo dell'autunno non ce li offre nessuna altra stagione.
    ottima la tua riceta

    RispondiElimina
  20. Ma quanto sono buoni i fichi!! io è da due settimane che li mangio e ho provato a cucinarli in diverse maniere. Mi piace la tua proposta!!

    RispondiElimina
  21. chiarezza, semplicità, profondità----quanto ti voglio bene!!!

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI