10 dicembre 2011

Aria di Natale in casa mia


E allora ci siamo dentro davvero...
Son cominciati i pranzi natalizi. Ma in questo periodo ci accorgiamo che il nostro bisogno di sobrietà ci fa eliminare tante cose superflue. Ne abbiamo davvero bisogno.
Non stiamo qui a perdere tempo alla ricerca di piatti elaborati che stupiscono, o fare spese di prodotti con il prezzo quadruplicato per far sentire che è Natale.
L'aria del Natale per me, per noi, per la mia splendida famiglia significa stare insieme con le 'solite' orecchiette al ragù', tanto buone da non aver fatto in tempo a fotografare, perchè sia io che gli altri non avevamo voglia di fermarci un momento..., un pò di carne alla brace e i contorni semplici che prepara la mia mamma, e i latticini freschi del paese mio, e le cartellate meravigliose che sanno di vincotto buono, buonissimo.
L'altro giorno, mentre ero in cucina e sentivo i rumori della tavola, fatti di bicchieri che brindavano, risate e sfottò, e clima sereno e rilassato, e di facce contente di stare insieme, e racconti di una volta, quasi quasi mi mettevo a piangere per la felicità. E allora l'ho fatta qualche foto, rubacchiata e nemmeno tanto curata, ma se riuscite a sentire anche voi il suono di queste immagini, capirete che per me questi sono momenti preziosi.









SHARE:
TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI