17 giugno 2018

Fiori di zucca ripieni


Ogni tanto mi fermo. Questa volta forse ho esagerato, ma era un vero bisogno di fermarmi e capire.
Cerco la mia strada, in mezzo a questa miriade di viuzze e piazza e ristoranti che è diventato il web.
Aspetto un segno che mi dia una risposta, che mi faccia intuire se faccio bene o male.
Poi ieri per caso mi capita una cosa bella.

Sono a Roma, di passaggio e, come sapete, io amo questa città,  andare in giro anche senza una meta, perchè c'è sempre qualcosa che ti sorprende, un negozio nuovo, una frase colta al volo per strada, lo stupore dei turisti a testa in su che ti contagia. Bellissima, eterna per davvero, sporca e piena di buche si, ma poi ti regala un pezzo di muro che ti parla di storia o una chiesa piccola e meravigliosa che non avevi mai visto e te ne dimentichi.

Avevo poco tempo ma non potevo rinunciare a fare un salto alla solita libreria per una sosta in mezzo ai miei amati libri.
Mentre aspetto una mia amica, incrocio gli occhi di una persona che sta salendo le scale, che mi sorride e mi saluta,
Non la riconosco subito poi lei mi si avvicina e mi dice 'Speravo di trovarti qui. Ho letto che eri a Roma e so che ti piace venire in libreria. Noi ci siamo conosciute l'anno scorso proprio li, a quel tavolo, abbiamo parlato tanto di noi, ci siamo salutate e io da allora ti seguo sui social, sul blog, e mi piace quello che fai. E' diverso da quello che fanno gli altri. Tu stupisci, proprio perchè non hai intenzione di farlo, con la scelta della semplicità, che non è solo una parola ma un grande difficile concetto da esprimere ma soprattutto da mettere in pratica.
Sei cambiata nel corso di quest'anno, hai deciso di aprire la tua mente e il tuo cuore e non parlare solo di cibo, ma anche attraverso il cibo comunicare l'idea dell'essenziale. Sei tornata sempre più alla terra, a coltivare il tuo cibo, stai scegliendo cosa mangiare, lasciando tutto a livello di emozioni. E tutto questo secondo me è motivo di riflessione, di incoraggiamento a fare altrettanto, a seguire quello che involontariamente tu suggerisci, di eliminare il superfluo e capire quanto di importante abbiamo già intorno e vicino a noi, che non riusciamo più a vedere. Continua così Anna, che fai bene a te stessa e a noi'.





Niente accade per caso e questo incontro, proprio in quel momento, davanti al libro che stavo per comprare con il titolo 'Ogni coincidenza ha un'anima' di Fabio Stassi, ha avuto una grande importanza per me.
Voleva dire, vai avanti.

E così ho deciso oggi di riprendere a scrivere i miei post con le mie ricette semplici, che nascono appena raccolto qualcosa dal mio orto o se mi regalano un frutto buono, o se mi ispira il caldo o il freddo e basta...
Niente di complicato. Ho bisogno di poco ora.




ah, la ricetta...
L'altro giorno avevamo tante cose da finire entro il tramonto in campagna, per un incontro importante che ci sarebbe stato il giorno dopo e non avevo niente di che in frigo, ma non mi sono disperata. Ho raccolto qualche fiore di zucchina e qualche zucchina piccola già pronta. In frigo avevo un pezzo di formaggio primo sale del giorno prima, anzi della sera prima, quando avevamo cantato fino alle tre di notte per allenarci alle ... serenate, poi vi racconterò...
Quindi ho riempito i fiori di primo sale, qualche cappero e qualche foglia di menta fresca e profumata. Ho tagliato a rondelline le zucchine, un filo d'olio buono, sale e via in forno per una decina di minuti, il tempo di far sciogliere il formaggio.
Ma mica è finita così... no.
Ho tostato due fette di pane in forno e ho composto così il pranzo.
Pane caldo, fiori di zucchina filanti, zucchine croccanti, qualche albicocca tagliata a fette, un pò di pesto di olive nere, un filo d'olio, pepe e buon appetito a noi.

Non vi scandalizzate per l'accostamento, non è poi così audace, la nota acida delle albicocche lega bene.



SHARE:

11 commenti

  1. E poi intravedo le paddotte (le caroselle da te?) in quel piatto di insalata, e... Ha ragione lei:sei semplicità, pura e preziosa!

    RispondiElimina
  2. Aggiornamento: la vicina mi ha di nuovo riempito di fiori, stasera vanno in pentola con la tua ricetta! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si si sono i caroselli, proprio loro e propdotti dal mio orto bellissimo.
      se vuoi c'è anche un'altra ricetta di fiori di zucca, simile e altrettanto semplice e buona. cerca 'fioridizucca' nel campo e vedi cosa ti vien fuori. Un abbraccio

      Elimina
    2. cerca fiori di zucchina ripieni

      Elimina
  3. bentornata Anna!! Mi sono tanto mancati i tuoi post e le tue semplici fresche e sfiziose ricette! Un bacio!
    Daniela Romagnoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cercherò di scrivere di più, promesso. Manca tanto anche a me quel momento in ci mi siedo e dimentico tutto il resto. Ogni tanto commetto l'errore di pensare di avere la giornata di 48 ore e prendo più impegni di quanti nde posso svolgere.
      grazie per il tuo gradito commento.
      un abbraccio

      Elimina
  4. ecco, vorrei incontrarti anche io in quella libreria :)
    vai avanti, semplicemente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai fissiamo un appuntamento.
      grazie
      anna

      Elimina
  5. Che meraviglia. Ieri mi sono immersa nel tuo blog (che non conoscevo)- mi hai ridato la voglia di scrivere. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è ora di tornare a scrivere. Abbiamo tutti pensieri e progetti da condividere.
      Attendo tue.
      Anna

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Grazie, i vostri commenti sono preziosi. Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi. So che capirete. Vi ricordo che se commentate con un account registrato ACCONSENTITE a pubblicare il link al vostro profilo tra i commenti. Prima di commentare consultate la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI