11 maggio 2015

La mia Irlanda

IMG_5102

Ho rubato più di 700 foto e son tornata.
E ora le lascio scorrere e scorrere sullo schermo e, chiudendo gli occhi per un momento, immagino e sogno di essere ancora li. Le foto, i video girati lungo le strade, gli appunti presi. Troppo poco un post, due post sul mio blog per poter raccontare. E allora, ho deciso di raccontare con l’ausilio delle immagini, tante immagini, quello che ho vissuto.
Ho desiderato tanto andare in Irlanda e, quasi per caso, ci sono andata. Ho rimandato sempre perché volevo avere a disposizione un bel po’ di giorni per andarci e viverla con calma. Lo scorso ottobre ho  dovuto rimandare per un impegno improvviso un viaggio in Marocco e  al momento di  riutilizzare il biglietto istintivamente ho  deciso di cambiare oltre alla data anche la destinazione e così … è arrivata lei nei miei pensieri. Si va in Irlanda. A fine aprile.  Ma almeno per 8 giorni.  Presa la decisione, chiuso il cassetto e rimandato il piano di viaggio. Volevo avere tempo per sognare.
Ed eccoci qui, già con le valige pronte, sull’aereo in volo, in un cielo con davvero mille sfumature di grigio, che lasciano immaginare solo pioggia e buio sull’intera isola, con il cuore che batte a mille. Fra due ore e mezza toccherò finalmente la terra d’Irlanda.
HO sempre pensato, senza sapere perché, di aver vissuto qui, in qualche ipotetica vita precedente. E ho anche scoperto che questa sensazione è comune a molte persone. E ho anche capito che tanto si immagina sull’Irlanda, frutto di racconti e fiabe, di occhi sognanti che al ritorno dal viaggio parlano più delle parole.  E quando finalmente ci vai, vivi diverse sensazioni che vanno dalla delusione all’amore, passando per le tappe dello stupore.  Per spiegare quest’ultima affermazione ho bisogno di parlarvi del mio viaggio, giorno per giorno e farvi viaggiare con me.

Non potrò farlo qui, perchè del mio racconto sta venendo fuori quasi un libro, che magari potrà tornare utile a chi deciderà di andare e vivere il nostro stesso percorso.

Qui potrò solo dare un assaggio, lascio un appunto delle tappe e qualche foto. Seguirà un pdf da scaricare….

IMG_4427

1° giorno – Arrivo a Dublino con compagnia low cost. 2 ore 3 mezza di volo sorvolando nuvole dense e grigie. Ma di fronte a noi c’era un sole forte e grande emozione. All’arrivo piove ma non ci importa. Ritiriamo la macchia e comincia l’avventura della guida a sinistra. No problem, solo un livello di attenzione maggiore per le prime strade, poi ti abitui. Arrivo in un hotel fantastico, antica dimora immersa in un parco immenso. Stanchi ma felici, cena in camera, perchè è un pò tardi e primo incontro con salmone irlandese e soda bread.

irlanda1

-----------------------------------------------------------------------------------------------

2° giorno – Approccio violento ma entusiasta con la tipica colazione irlandese. Convinta che la conoscenza di un luogo passa anche attraverso il cibo, mi tuffo serenamente in questa immensa quantità di grassi e colesterolo, ma mi sento felice. Dobbiamo affrontare un’intera giornata fuori, con un programma di massima abbastanza impegnativo. Quindi…..

irlanda2

- direzione Trinity College.

‘The book of Kells’ e ‘The Long Room’. Mi viene da piangere per quanto sono contenta. Piove, ma a chi importa. Break in un pub per un caffè bollente e uno scones con uvetta, e poi ancora in giro e in giro.

‘Christ Church’ e Cattedrale di San Patrick

Cena a Temple Bar con musica irlandese e ritorno in albergo.

irlanda3 irlanda4 irlanda5 irlanda6 irlanda7 irlanda8

3° giorno – Ancora Dublino. Visita a casa di James Joyce. Accidentaccio, arriviamo ma non è ancora aperta, ci sono orari affissi, incompatibili con i nostri tempi. Pazienza. ‘Porte chiuse, visita fatta’, come si dice da noi. Continuiamo il giro senza meta, per assaporare l’aria della città. Torniamo a prendere la macchina e via, per iniziare il nostro tour dell’Irlanda. Primo assaggio del verde, dei cieli e del mare.

irlanda9  irlanda10 IMG_4706 

arrivo in serata al primo B&B di questo viaggio e……

continuo alla prossima puntata…..

baci

SHARE:

5 commenti

  1. anche il Tatone è stato in Irlanda e non vede l'ora di tornarci!
    amelie

    RispondiElimina
  2. Ho riconosciuto la torre di Clonmanoise. Sono qui che singhiozzo. Il mio secondo post deve ancora uscire. Mi viene la malinconia solo a pensarci....ah...la tua prima foto con il salmone è insieme al brown bread....il soda è bianco...(fra i due ho preferito il brown...ne ho mangiato uno fatto in casa talmente buono che ho spazzolato le fette disponibili a tavola...e un po' mi sono vergognata.
    Bentornata rossa. Pat

    RispondiElimina
  3. cara Anna, io invece l irlanda la conosco solo ..attraverso te.. e sogno già di andarci... affascinante, cangiante, dai cieli spettacolari...e una cultura antica..e profumi.... che voglia.... grazie per questa piccola full immersion scelta così bene sulle mie corde... <3

    RispondiElimina
  4. Leggo e aspetto la seconda puntata.... amo quel paese e voglio andarci, fortemente!
    CApisci quanto aspetto il tuo racconto, indirizzi, luoghi, itinerari...
    Grande Anna!

    nasinasi

    mip

    RispondiElimina
  5. Quando sei lì in mezzo alle nuvole ti senti distaccata dalla realtà, inizi a fantasticare e pensi che tutto sia possibile. Ricorda che " Non è mai troppo tardi per essere quello che vuoi essere ".

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI