23 novembre 2019

Maritozzi


Roma nel mio cuore, sempre. Sempre più spesso mi sveglio desiderando di essere ancora li, con le persiane della mia mansardina a Monteverde, che lasciavano filtrare la bella luce dell'alba romana e con una giornata tutta da riempire con la spesa al mercato di San Giovanni di Dio, o al Testaccio. I miei appuntamenti con le amiche e le corse nei mercatini dell'usato per comprare libri. E le mie lunghe letture nelle librerie e le mostre con Simonetta.
Insomma mi manca, soprattutto quando preparo ricette romane, come questa che mi è venuta bene, anzi strabene e mi ha fatto venire una dolce malinconia per la città che amo più di tutte al mondo.
Non so se voi avete mai vissuto in un posto diverso da quello in cui siete nate. Io ho sempre evitato i trasferimenti, ma solo una volta mi sono concessa e lasciata andare, ed è stato per lei, Roma. Poi sono tornata ad abbracciare il mio trullo. Ma questa è un'altra storia.
Lascio qui di seguito la ricetta che in tanti mi hanno chiesto quando ho cominciato a pubblicare sui social queste foto. 
Purtroppo non riesco più a seguire un ritmo continuo qui sul blog ma giuro che mi impegnerò ad essere più costante.

_____________________________________________________________________________
Maritozzi

Ingredienti 
 
(per il lievitino)
50 gr di farina 00
Mezza bustina di lievito di birra disidratato
Un cucchiaino colmo di zucchero
scorza di un’arancia biologica
100 ml di acqua tiepida

(per l’impasto)
250 gr di farina Manitoba
20 ml di latte
50 gr di zucchero
60 gr di Vallé + Burro
1 uovo intero

1 tuorlo + 2 cucchiai di latte per spennellare
Panna montata per farcire
Zucchero a velo per decorare 

Procedimento
Preparare il lievitino mescolando farina, zucchero, lievito, scorza d’arancia grattugiata e acqua. Lasciar riposare per almeno mezz’ora, finché si forma una schiuma.
In una ciotola unire la farina Manitoba, lo zucchero, il latte, Vallè, l’uovo e il lievitino e lavorare energicamente fino a quando l’impasto diventa liscio ed omogeneo. Se usate la planetaria lavorare prima con la foglia e poi con il gancio per gli impasti per almeno 6 minuti.
Mettere a lievitare in una ciotola la palla dell’impasto così ottenuta, per almeno 4 ore.
Dopo 4 ore circa l’impasto avrà triplicato il suo volume.
Su una spianatoia infarinata sgonfiare l’impasto e ricavarne tante palline uguali che metterete, distanziate tra loro,  su una teglia da forno, coperta con carta da forno. Far lievitare per una mezz’oretta ancora.
Spennellate con tuorlo e latte mescolati.
Cuocere in forno a 170° per circa 15 minuti, avendo cura di non farli scurire troppo.
Far raffreddare completamente, praticare un taglio e farcire con abbondante panna montata.
Prima di servire spolverizzare con zucchero a velo.
_____________________________________________________________________________







SHARE:

3 commenti

Grazie, i vostri commenti sono preziosi. Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi. So che capirete. Vi ricordo che se commentate con un account registrato ACCONSENTITE a pubblicare il link al vostro profilo tra i commenti. Prima di commentare consultate la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI