15 maggio 2018

Crema di carote, patate, arancia e zenzero


Ma si, mi son detta, forse dovrei imparare a scrivere al volo, senza pensare e ripensare, rifinire e riflettere.
In fondo un blog è e deve essere un luogo di appunti, per non dimenticare, per ricordare sempre e avere sotto gli occhi le cose belle che si son viste e le cose buone che si vogliono ripetere a tavola.

Quando viaggio mi predispongo come un libro bianco tutto da scrivere. Cancello dalla mia mente tutte le aspettative e le cose ho immaginato. Trattengo solo l'itinerario di massima, fortemente modificabile, come una linea guida da seguire giusto per capire qual è la direzione. Ma poi mi lascio andare con tutti i sensi all'erta, pronta per accogliere le emozioni che verranno.



Lo scorso inverno siamo andati a Berlino per un fine settimana al volo. Siamo stati fortunati perchè, sotto Natale abbiamo trovato tutto quello che volevamo. Il freddo, la neve giusta con i canti dei bambini, il vino caldo speziato.... ma chi mi segue lo sa, ha viaggiato con me e le mie foto in quei giorni.
Abbiamo mangiato wurstel, crauti e bevuto birra buona.
Ma durante una passeggiata piena di pioggia ci siamo riparati in una birreria dove abbiamo ordinato una zuppa calda e profumata per riscaldarci.
Quella zuppa l'ho registrata direttamente nel cuore, e le ho affidato il ricordo dell'intero viaggio. Forse è la cosa più buona che ho assaggiato ed è diventata la mia ricetta preferita per quando ho bisogno di affetto, quando voglio preparare un piatto delicato ma affascinante, per un momento di confidenze tra amiche. Ma anche quando voglio sentirmi più leggera e abbandonare la 'linea pesante' del cibo.

E' semplice, facile e ammaliante.
Ecco la ricetta.



Siete in due?
Prendete:

- quattro carote
- due patate
- una batata (facoltativo)
- uno scalogno
- un'arancia
- zenzero a volontà
- due cucchiai d'olio extravergine di oliva
- sale e acqua

Siete di più?
raddoppiate o moltiplicate le dosi, ovvio.

Pelate carote, patate e batata. Tagliatele a cubetti.
Mettete l'olio in una pentola, aggiungete lo scalogno a pezzetti.
Tagliate con il pelapatata qualche striscia di scorza d'arancia, evitando la parte bianca.
Tagliate e pelate un pezzetto di zenzero.
Aggiungete tutto nella pentola.
Fate rosolare velocemente, salare e coprire di acqua calda.
Portare a cottura, circa mezz'ora, o fino a quando sarò diventato tutto morbido.
Abbiate cura che rimanga un pò del liquido che servirà per dare una consistenza morbida e non di purè. Quindi mettetene un pò di più fin dall'inizio.
Aggiungete il succo dell'arancia.
Con un minipimer o un frullatore o quello che avete, ottenete una crema morbida a cui aggiungerete la scorza restante, grattugiata e altro zenzero fresco sempre grattugiato.
Regolatevi con il....naso. Si deve sentire il profumo, sia dell'arancia che dello zenzero.
E il gusto deve essere piccantino.
Servire caldissimo.
E fatemi sapere se vi è piaciuto.
Ma si che vi piacerà.

Alla prossima.

(sarà la seconda parte del viaggio in Normandia,,,)


SHARE:

1 commento

Grazie, i vostri commenti sono preziosi. Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi. So che capirete. Vi ricordo che se commentate con l'account Google+ o Blogger acconsentite a pubblicare il link al vostro profilo tra i commenti. Consultate la privacy di Google per ulteriori informazioni.

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI