10 febbraio 2017

Verze ripiene e gratinate al forno

 

Avevo delle verze. Ne avevo parecchie, tutte del mio orto. Le uniche che hanno resistito al gelo di quella lontana settimana di neve che ha distrutto tutte le pale di fichi d'india della Murgia e le insalate e le verdure di tutti gli orti. Le verze no, sono delle guerriere resistenti, che restano a difendere l'onore vegetale di un orto amato.
Quando tutta la nostra puglia era coperta di neve, io ho sempre pensato all'orto come se fosse qualcuno caro che temevo non avrei più rivisto, che sarebbe stato annientato dal ghiaccio. E così appena è stato possibile sono andata a controllare. Laddove c'erano le insalate, i finocchi, le cime di rapa, il prezzemolo, c'era solo un desolante vuoto. Ma qui e la, ancora integre verze ricce, cavoli bianchi, verze rosse. Tutte da raccogliere subito e da portare a casa per creare piatti buoni.

Oggi, ha piovuto tutto il giorno. Una giornata di quelle uggiose in cui niente ti sembra allegro. E ti senti triste pure lo stomaco e allora decidi di cucinare qualcosa di caldo e ricco, con quello che hai, con quello che è contemplato dalle nuove indicazioni alimentari.
Quindi se devi mangiare 250 g di verdure, 50 g di pane, 120 di carne, devi pensare a come coniugarle in mille ricette. Certo, qui ho sgarrato perchè ho aggiunto anche un uovo e una spolverata di formaggio, ma posso assicurare che il risultato ha fatto tornare il buonumore a me e a chi ha pranzato con me.
Si può fare anche una versione vegetariana... facciamo così, le metto entrambe. A voi la scelta.

_____________________________________________________________________________

Verze ripiene e gratinate al forno
(per 4 persone)

Versione con carne
4 verze piccole
300 g di carne macinata
uno spicchio d'aglio
un mazzetto di prezzemolo
4 cucchiai di parmigiano o pecorino
un uovo
una fetta di pane duro
sale
pepe
olio extravergine di oliva
una tazza di brodo vegetale

Mettere il pane duro in ammollo in acqua tiepida. Nel frattempo lessare le verze per 5 minuti in acqua bollente. Scolarle e farle raffreddare. In una ciotola sbriciolare con le mani la carne macinata e aggiungere lo spicchio d'aglio sminuzzato, il formaggio, l'uovo, il prezzemolo tritato e il pane strizzato e sbriciolato. Amalgamare il tutto. Aprire le foglie delle verze e mettere al centro un cucchiaio abbondanre di ripieno di carne. Chiudere con le foglie, mettere i fagottini in una teglia e versare lateralmente il brodo vegetale. Cospargere con una spolverata di formaggio e un filo di olio. Infornare a 200° fino a quando si forma una crosticina.
Versione vegetariana
4 verze piccole
una fetta di provola
uno spicchio d'aglio
un mazzetto di prezzemolo
4 cucchiai di parmigiano o pecorino
un uovo
due fette di pane duro
sale
pepe
olio extravergine di oliva
una tazza di brodo vegetale

Mettere il pane duro in ammollo in acqua tiepida. Nel frattempo lessare le verze per 5 minuti in acqua bollente. Scolarle e farle raffreddare. In una ciotola strizzare e sbriciolare il pane e aggiungere lo spicchio d'aglio sminuzzato, il formaggio, la provola tagliata a pezzetti piccoli, l'uovo, e il prezzemolo tritato. Amalamare il tutto. Aprire le foglie delle verze e mettere al centro un cucchiaio abbondanre di ripieno. Chiudere con le foglie, mettere i fagottini in una teglia e versare lateralmente il brodo vegetale. Cospargere con una spolverata di formaggio e un filo di olio. Infornare a 200° fino a quando si forma una crosticina.
______________________________________________________________________________





SHARE:

7 commenti

  1. mmm... ma io quasi quasi mi consolo così, stasera! Giorni uggiosi e straimpegnati, c'è voglia di buono, di coccole, di caldo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meno male che ci accontentiamo di poco. Basta anche una sola verza per coccolarci.
      un abbraccio

      Elimina
  2. La verza è l'ortaggio che più consumo d'inverno, cruda e cotta, la mia mamma fa spesso gli involtini e io li adoro, questa tua versione più leggerina della sua la voglio provare! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io adoro tutta la verdura ma le verze e i cavoli sono quelle che mi danno più soddisfazione. anche semplicemente lessate.
      Con le verze poi adoro preparare anche una minestra con la scorza del formaggio che bollendo si fonde e una ricetta semplice di verza stufata con aglio e pepe.
      ammazza quanto siamo golose.
      un abbraccio

      Elimina
  3. ciao, bella e buona, da fare subito. Posso segnalarti che nella ricetta la versione vegana è con la carne e viceversa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Carla. mica me n'ero accorta! un abbraccio

      Elimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI