21 maggio 2012

risotto carciofi, piselli e asparagi, al timo limone


Fuori piove.
Ed è buio, anzi no, grigio. Grigio malinconia. 
Una giornata d'inverno in un mese di primavera.
E' vero che il caldo mi fa male, ma vorrei vivere di primavera sempre. Senza eccessi di vento, di gradi, di pioggia, di neve. Vorrei di tutto un pò e in giusta misura. Bisogno di equilibrio.
E mentre penso sento ogni tanto un tic tic dalla finestra, che non è il rumore della pioggia.
E' un tic tic irregolare, che arriva ogni tanto e mi fa guardare fuori.
Ora devo capire cos'è.
E' semplicemente un rametto che spinto dal vento ogni tanto batte contro il vetro.
Ma a volte siamo tentati di dare significati sovrannaturali alle cose più insensate.
Come se ci fosse qualcuno da qualche parte, che volesse attirare la mia attenzione su qualcosa.
Generico si, e allora diamo noi dei significati.
E penso.
Sposto l'attenzione alle cose più vicine. 'Guarda chi ti sta vicino, rifletti sul tempo di oggi, dai la giusta importanza a quello che hai e al tempo che ti è concesso'.
Ultimamente sono portata a pensare cose tristi e mi aiuto distraendomi e riempendo il mio tempo di mille cose da fare. La mia attenzione va sempre inevitabilmente verso chi ha dei problemi. Anche perchè tutti intorno a noi hanno pensieri e battaglie da combattere. E non riesco a rimanere indifferente. E chissà com'è non riesco a  distrarmi guardando la gente spensierata. E' come se loro fossero un film irreale.
E la gente reale è quella che ha i problemi.
Che non sono solo di salute, ma anche economici, di prospettiva, di figli disoccupati, di genitori bisognosi, di sogni che non trovano tempo per esistere, di conti che non tornano.
Poi pensi anche che la cattiveria può uccidere figli innocenti anche mentre vanno solo a scuola, sorridenti e mentre pensano al futuro.
E pensi che anche la natura ci mette del suo, scuotendo la terra, forse per scuotere anche gli animi?
E un brivido arriva, quando pensi a questo castello di carta che è la vita, che può crollare da un momento all'altro.
Ma poi la vita stessa ti dice di accorgerti che non è proprio così. Quando sei giù di morale non hai la capacità di vedere i colori. E hai bisogno di qualcuno che ti accompagni e non ti faccia sentire sola. E che aspetti con te che torni il sole.
Perchè DEVE tornare.
E come per magia il sole torna prima o poi.
Come in questo momento. Si sono aperte le nuvole.
Sarà un segno anche questo?
Stamattina siamo in vena di misteri e  magie. 
Ma il sole, LA LUCE, qualunque essa sia, da ovunque essa provenga, fa bene al cuore. Davvero.
E ora sono pronta per ripartire.
Grazie a voi per la compagnia. Prima o poi la vostra presenza arriva. Sempre.
C'è ancora il sole.

E penso ad un dono che mi è arrivato un giorno, un pacco pieno di regali inaspettati e di una ricetta che ho preparato sabato... mentre riflettevo.


Risotto carciofi, piselli e asparagi al timo limone

- burro
- cipollotti
- carciofi
- piselli
- asparagi
- riso Carnaroli della Riserva San Massimo
- vino bianco secco
- Parmigiano reggiano grattugiato
- timo limone fresco (oppure timo fresco semplice e un pezzo di scorza di limone grattugiata)
- brodo vegetale

In una noce di burro far rosolare i cipollotti tagliati finemente, i carciofi puliti e tagliati a spicchi e i piselli sgranati.
Aggiungere un pugno di riso a persona e far tostare.
Spegnere con il vino bianco e far evaporare.
Aggiungere gli asparagi tagliati a pezzettini.
Cominciare ad aggiungere piano un  mestolo di brodo vegetale per volta, farlo assorbire e portare a cottura.
Quando è ancora al dente spegnere la fiamma, aggiungere ancora una noce di burro, un pugno di parmigiano e lasciar riposare per mezzo minuto.
Prima di servire aggiungere il timo limone o una scorza di limone grattugiata e del timo semplice.



SHARE:

32 commenti

  1. Ottimo riso versione primaverile e speriamo venga questa primavera.....!!!! ^__^
    Franci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. consideriamo questo risotto un rito propiziatorio... sperèm...
      Anna

      Elimina
  2. Come mi ritrovo in tutto quello che hai appena detto...sembra scritto con le mie mani!! Davvero questi giorni sono tristi e cupi a causa di tanti problemi che sembrano soffocarci sempre di più!! Il futuro sembra togliere ogni certezza e a volte mi sento trasportata dagli eventi come una foglia al vento!! Verranno tempi migliori? Si, verranno di sicuro e dobbiamo crederci fermamente...Intanto rimango incantata davanti a questo risottino gustoso e profumato!! Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io dico che non può e non deve essere sempre così.
      MI chiedo dov'è finita la nostra spensieratezza.
      Significa forse questo arrivare nell'età della maturità?
      bella fregatura...
      Un abbraccio

      Elimina
  3. di solito dopo il buio ci dovrebbe essere la luce... io spero sempre...
    la presentazione di questo risotto e' fantastica come il suo gusto! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi sento più tanto sola, vedo che sono in buona compagnia, ed è un sentire comune
      A

      Elimina
  4. Anna, che bello è stato leggere questo post che sento mio in questo periodo dove non riesco a vedere la luce alla fine del tunnel. Sto attraversando un periodo non facile per tanti motivi che non sto qui a dire e ho bisogno di quella Luce per trovare energia, voglia di spensieratezza che di questi tempi è un bene raro. Ma resto ottimista e penso che prima o poi la luce arriverà bisogna saper aspettare ..intanto mi godo questa foto luminosissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai Claudia, che parlando con la gente, hanno tutti una storia da raccontare e non sempre felice.
      Ciò non consola, ma forse ti fa capire un altro senso della vita. E in questa barca ci siamo tutti.
      Ma andiamo avanti va...
      A

      Elimina
  5. Le persone reali sono anche quelle che nonostante tutto hanno la capacità di sorridere :)
    Coraggio Annina che la luce arriva sempre, basta desiderarla cn tutto il cuore!!!!
    Il risotto è uno di quelli che mangerei fino a scoppiare!
    Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bacioni anche a te... e come vedi e leggi quanti siamo in questo tunnel... un pò affollato in effetti.
      Ma almeno camminiamo insieme
      a

      Elimina
  6. condivido appieno i tuoi pensieri. leggere queste cose mi fa sentire meno sola...insomma, è davvero triste, però quando si riesce a condividere un'emozione,si sta meglio.
    poco, ma meglio.
    un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e meno male... dicevo proprio affollato questo tunnel...
      Ridiamo va...
      a

      Elimina
  7. E' vero oggi siamo molto vicine nei pensieri e nelle sensazioni... la luce arriva a volte in altre forme, sorprendendoci.
    Ti stritolo in un abbraccione di quelli che piacciono a me e che prima o poi ti darò sul serio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e chissà quando.... mannaggia... organizziamo dai.
      un abbraccio anche a te.
      a

      Elimina
  8. bella ricetta da provare sicuramente. complimenti per le foto sono meravigliose.ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Peppe... gentilissimo ^__^
      A

      Elimina
  9. Annina non so com'è ma io e te spesso camminiamo insieme anche a chilometri di distanza... sempre di vita parliamo. Di quella vita che con naturalezza ci regala e ci toglie.... senza che mai ci facciamo l'abitudine.....mai.
    Per me il mare...per te la luce...c'è sempre qualcosa che ci riporta al presente e alla voglia di muovere energia intorno a noi..e tu ne muovi Anna ..non scordartelo mai..anche quando ti senti 'spenta' in realtà sei capace di muovere gli animi, a volte di scuoterli per poi di nuovo accarezzarli con uno dei tuoi sorrisi...
    io ti adoro per come sei

    non ti vorrei in un altro modo

    tua Pippi
    :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meno male che ogni tanto me lo ricordi tu, laura, che io ho l'impressione di non dare mai abbastanza...
      e stasera mi sento davvero stanca... e si, ho corso anche oggi, come sempre...
      un abbraccio lauretta bella
      A

      Elimina
  10. Cara Anna, giornata strana e silenziosa questa, dopo un week end fin troppo fragoroso di suoni cattivi e stridenti. Sono passata a salutare qualche amica ed ho trovato ovunque un senso di sbigottimento e smarrimento. Le tue parole le sento vicine, come sento vera la necessità di cercare dei segni nei piccoli accadimenti quotidiani, nel tempo, in un incontro imprevisto o una canzone passata alla radio, che mi facciano credere che domani può solo andare meglio. Lo spero davvero perché oggi il sole ancora non l'ho visto. Ti abbraccio forte. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Pat,
      quando un sentire è comune, si diluisce il senso di solitudine e smarrimento.
      Almeno lo spero.
      Non siamo soli.
      Un abbraccio
      A

      Elimina
  11. Chissà comè (com'è già capitato anche a me) che nei momenti più tristi arriva un dono...un pacco inaspettato, la parola di qualcuno di caro...proprio quando ne hai maggior bisogno..allora vien da pensare che qualcuno a noi ci pensi davvero.
    Anche le cose semplici in quel momento ci sembrano meravigliose.
    Brava per saper tirare fuori il meglio di te anche attraverso questa ricetta, nonostante tutto.
    Bella la frase.."cè ancora il sole" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e il sole c'è sempre, alla fine di un tunnel, fuori dalla finestra chiusa del nostro cuore, oltre le fronde del bosco nero.
      Anna

      Elimina
  12. sei una impareggiabile compagna di strada, le nostre si sono incontrate e lo faranno ancora. Questa la reputo una fortuna, quella di incontrare, lungo il mio cammino, persone speciali che mi aiutano a spostare un velo per fare riapparire il sole.
    la primavera è nel piatto :*
    love
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quanto sole c'è qui oggi.
      Anche quello forte e caldo della Sicilia.
      I love u too
      A

      Elimina
  13. Anna ho provato la tua pan brioche è perfetta
    ci tenevo a dirtelo...
    grazie ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. evvaiiiiiiiiiiiiii
      sono contenta...
      grazie

      Elimina
  14. Già apprezzato su fb, già assaporato con il gusto e l'immaginazione, già pregustato quando verrò da te,insomma sembra tutto già consumato e invece è in divenire...Anna tu inventati e io ti seguo, con la mente e con il cuore da lontano, ma spero presto da vicino con il palato!La lariana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma il tuo viaggio qui, è vero, programmato, o solo sognato?
      e sciaaa

      Elimina
  15. Ciao Anna, cosa ne pensi del nostro autentico riso Carnaroli? La tua foto è stupenda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Massimo,
      cosa ne penso?
      Se mi ha ispirato foto e ricetta devo pensarne benissimo.
      E' davvero un prodotto speciale e conto di preparare ancora delle ricette.
      Io adoro tutti i tipi di riso.
      E il vostro pacco, arrivato a sorpresa e inaspettato, mi ha reso davvero felice.
      Grazie ancora.
      Siete stati davvero gentili.
      A presto
      Anna

      Elimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI