31 gennaio 2012

Brodo di carne

 
Vi regalo un momento di quiete prima che mi investa l'uragano.
Neve permettendo domenica prossima parto per Milano dove mi aspetta un turbinio di eventi, di incontri con persone speciali, di degustazioni di cose buonissimissimissime. 
Ma per gustarsi tutto questo bisogna essere in forma. 
Sabato scorso faceva molto freddo, ma stranamente nella mia campagna, che ormai è notoriamente un posto magico e ricostituente, c'era nell'aria un tepore primaverile. Ovvio, in casa un freddo terribile, ma fuori si stava benissimo.
Allora abbiamo inaugurato il caminetto nuovo per stemperare un pò il gelo e, al momento di andare via, non ne abbiamo avuto la forza. E abbiamo deciso di rimanere li a pranzo.
Son tornata a casa per prendere quello che avevo preparato e abbiamo mangiato li.
Quando sei circondata dal silenzio fuori, dal caldo intorno e dentro, non hai bisogno di altro.
E se nel freddo pungente mangi un piatto di pasta con brodo caldo, ti senti la persona più amata e coccolata del mondo.
'Nel solco della tradizione' il sabato si prepara il brodo di carne. Diverso in ogni posto, in ogni paese, in ogni casa. Come il ragù.  C'è chi mette la carne nell'acqua fredda, chi nel brodo vegetale, chi mette i chiodo di garofano, chi no, chi usa diversi tipi di carne, chi l'osso, chi il muscolo, il pollo.... ecc..... mille le varianti.
Io so solo che i piatti buoni riescono a riempire di profumo la propria casa, le scale del condominio, le strade del centro storico, e incantano chiunque passi di li, facendo venire il desiderio di essere invitati a pranzo.
E se gli spaghetti sono spezzati davanti al caminetto dal proprio figlio, con calma, assecondando il ritmo che detta il fuoco e l'aria di campagna, e fuori senti solo pace, e dentro solo il bollore del brodo, la quiete è qui.
E mi preparo alle mille avventure che, neve e influenza permettendo, mi aspettano a Milano.
Poi vi racconto..... 


Brodo di carne

- due pezzi di muscolo o di 'stecca' con grasso, a persona
- 1 cipolla
- sedano
- carote
- patate
- prezzemolo
- pelati o qualche cucchiaio di salsa di pomodoro
- scorza di formaggio

In una pentola alta coprire  la carne con abbondante acqua fredda, e metterla sul fuoco medio.
Man mano che l'acqua diventa calda sulla superficie verrà a galla una schiumetta densa da togliere prima che giunga l'ebollizione.
Quando non sale più a galla alcuna schiuma, aggiungere la cipolla, il sedano, le carote, il prezzemolo precedentemente lavati e puliti. Aggiungere anche la scorza di formaggio e aggiustare di sale.
Far cuocere a fuoco medio per circa due ore, assaggiando di tanto in tanto per vedere se bisogna aggiungere altro sale.
Nel frattempo mettere l'acqua per la pasta (spaghetti spezzati, funghetti, farfalline, semi di cicoria.... secondo il proprio gusto) o il riso.
E in questo frattempo aggiungere qualche cucchiaio di salsa al brodo o qualche pelato, giusto per dargli un pò di colore.
Condire quindi la pasta (o il riso) con abbondante brodo bollente, aggiungendo anche (se gradite) le verdure tagliate a pezzi e parmigiano grattugiato.
E per secondo, ovviamente, servire la carne, accompagnandola con altre verdure o insalata fresca condita con aceto.


SHARE:

18 commenti

  1. Meravigliose foto, scaldano l'anima :)
    E vorrei per pranzo questo brodo spettacolare che oggi ho i brividi anche alle doppie punte!!
    Buon divertimento per Milano e mi raccomando tante tante tante foto :*****

    RispondiElimina
  2. Magnetica, calorosa e avvolgente come sempre. Mi par di essere accanto a tuo figlio mentre spezzetta paziente gli spaghetti....

    Un abbraccio lungo un giorno

    RispondiElimina
  3. ciao Anna
    non voglio neanche finire di leggere la ricetta....prima ti scrivo del mio sorriso sornione nel leggere che i gesti rituali che abbiamo in comune e di come sono rimasta ammirata nel guardare le foto......ho finito di leggere....null'altro da aggiungere.....magia!!!!
    baci e mi raccomando aspetto il resoconto della tua vita mondana ^_^!!!!!!
    buon divertimento e in bocca al lupo cara!!

    RispondiElimina
  4. Magica atmosfera.

    Già solo le foto de"...i piatti buoni riescono a riempire di profumo la propria casa, le scale del condominio, le strade del centro storico, e incantano chiunque passi di li, facendo venire il desiderio di essere invitati a pranzo".

    Anna, semplicemente F A N T A S T I C O !

    RispondiElimina
  5. Bellissimo il fuoco e tutto il calore che scaturisce dal tuo post, grazie ci voleva proprio!

    RispondiElimina
  6. Annaaaaaa, che meraviglia! e poi ti piace norah....proprio come a me! le sue canzoni mi fanno venire in mente quelle giornate piene che vorresti non finissero mai!


    Passa da me ti ho nominato e premiato con il versatile blogger award!!!

    r.

    RispondiElimina
  7. Come resistere a quel fuoco e un buon brodo è quello che ci vuole!

    RispondiElimina
  8. al solito mi conquisti con l'atmosfera che sai creare con gli antefatti...con la scelta delle parole...con le foto..
    proprio poco fa, prima di leggerti, ho preparato il necessario per il brodo di carne....
    Lascia che ti dica quanto mi sia piaciuta la tua foto " davanti al vetro di casa"...lo sguardo amoroso all'interno! ...infinitamente!!!

    RispondiElimina
  9. Con questo freddo glaciale queste foto emanano tanto calore.
    Bellissima la canzone in sottofondo :D

    RispondiElimina
  10. Anna. scaldano anche me a distanza queste foto!Ma sarai ad Identità golose domenica?Io sì!!!!
    Fammi sapere che ci incontriamo s eti va :)
    Baci

    RispondiElimina
  11. Con un caminetto cosi' non si puo' che apprezzare il ritmo lento dell'inverno!

    RispondiElimina
  12. Un piatto di brodo di carne unisce e scalda gli animi, sempre. Io lo faccio proprio come te...squisito :-) Facci sapere cosa combinerai a Milano, mi raccomando!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Io lo faccio spesso, con brodo di pollo perchè quello di manzo louso poco..ma ha lo stesso calore e bellezza di tutti i brodi di questo tipo! non lo so..sanno proprio di casa e di focolare! le foto sono davvero belle
    :D

    RispondiElimina
  14. Ti invitiamo, se non ancora hai partecipato, al nostro Giveaway! Affrettati ci sono in premio i nostri prodotti gustosi!!

    http://agriturismocaversa.blogspot.com

    RispondiElimina
  15. Tu prepari il brodo di carne, io la cioccolata in tazza...in tutti e due i casi c'è una gran voglia di focolare e casina bella. Ti abbraccio, ho boglia di vederti, tanta

    RispondiElimina
  16. Anna che strano, io la minestrina la cuocio direttamente nel brodo! Ogni paese usanze diverse, che bello! Un abbraccio bianco di neve ma caldo di cuore

    RispondiElimina
  17. Certe ricette hanno il potere di scatenare emozioni fortissime e che vanno aldilà dello spazio e del tempo...

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI