21 luglio 2010

compleanno e campagna




Da giorni ormai viviamo in una dimensione di spazio e di tempo davvero magica.
Abbiamo deciso di trascorrere qualche giorno al nostro trullo, sia perchè li l'aria è frizzantina, sia per scappare dalla bolgia dantesca del paese infuocato, sia per staccare la spina e sentire solo i rumori della campagna, sia per acoltare solo il nostro ritmo interiore.
La mattina si ha voglia di alzarsi appena nasce il sole perchè è tutto così fresco e pulito e silenzioso, e fare colazione con il maglioncino sulla camicia da notte, a piedi nudi sotto il pergolato, con caffè e pane e marmellata, in silenzio, ci fa sentire in un resort di lusso, di quelli dove fanno di tutto per offrirti il vero relax e la vera pace.
E anche se ci alziamo presto la mattina, il tempo sembra volare, e ci cala addosso una specie di ipnosi che ci rende incapace di muoverci, perchè anche alzando un mignolo temiamo si possa rompere l'incantesimo.
E respiriamo a pieni polmoni la calma.
Poi con uno sforzo ci muoviamo e andiamo nell'orto a fare una passeggiata per farci sorprendere da quello che sicuramente troveremo.

Ormai non sappiamo più come cucinare e mangiare i peperoni (cornaletti) e ho provato una ricetta che posterò prossimamente. 

In più oggi è il compleanno di mio figlio piccolo (16 anni!!! piccolo!!!). Sentire suonare la sua chitarra, a notte fonda, quando finalmente può suonare quanto gli pare senza timore di dar fastidio ai vicini, ha un sapore dolce.
E lo si legge nei suoi occhi, di adolescente in fermento, con il cuore in tumulto, lo spirito ribelle e la voglia di coccole ancora forte, che viene fuori quando meno te lo aspetti e quando temi che sia già lontano da te.
Lui è il figlio che mi assomiglia di più, che mi legge nella mente e mi risponde senza parlare e io lo capisco.
E quello che risponde nello stesso modo in cui rispondevo io a mio padre, e quello che non accetta consigli e vuole sbagliare da se, vuole essere fuori dal gruppo perchè la banalità lo infastidisce.
E' il mio musicista metal dagli occhi di angelo che quando era piccolo dormiva 'aderente' a me e appena aprivo gli occhi mi salutava con un sorriso.
E' il mio amore tenero che sta diventando grande e vuole andare un anno in America 'perchè l'Europa gli sta stretta'.
E con una stretta al cuore lo lascerò andare via....quando vorrà, perchè il suo posto è il mondo...da scoprire e da riempire con tutti i suoi sogni.
Buon compleanno amore mio......

SHARE:

15 commenti

  1. Come sempre Anna è un piacere leggerti, le tue parole sanno arrivare dritte al cuore e non potevi trovarne di più dolci e piene d'amore per fare gli auguri al tuo "piccolo grande uomo"
    AUGURI, tanti auguri di buon compleanno al "piccoletto" di casa e un abbraccio forte a te, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Grazie Anna di condividere con me le emozioni forti per il piccolo di casa così uguale a noi eppure così diverso e deciso...anche il mio "piccolo" fa della musica la sua vera passione e vorrebbe volare lontano ...ma....ma...spesso la realtà.....
    leggerti, come sempre, mi appaga il cuore..così decisa nel trasmettere i sentimenti e così brava nel trascrivere le parole del cuore, che sono nella mente e non so raccontare!
    auguri grandissimi al tuo piccolo e speranza di veder realizzati tutti i suoi desideri.....e felicità per te, cara amica, che finalmente godi il tuo trullo nella sua pienezza...ti immagino ..con occhi socchiusi da gatta sorniona assaporare ogni profumo,attimo e battito della meravigliosa campagna che ti circonda! Ti abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  3. Non ho figli, ma ho capito peerfettamente le tue parole... forse perchè sei così brava a raccontare.

    RispondiElimina
  4. da mamma ti capisco, il piccolo è sempre tale, è il "tuo " x eccellenza
    E' un bellissimo ragazzo e farà la sua strada sotto la tua ala protettrice...sempre
    Auguri a lui, a te!

    RispondiElimina
  5. mille baci e tanti auguri al piccoletto di casa....che...lasciamelo dire ti assomiglia moltissimo......Che bella la campagna.....mille mille mille baci , Anna.

    RispondiElimina
  6. Quanta dolcezza Anna in queste parole e queste immagini!Vorrei tanto esser immersa anch'io nell'incanto!un abbraccio

    RispondiElimina
  7. @ x TUTTI... nella mia vita la priorità assoluta ce l'hanno i miei figli, ovviamente anche mio marito, i mieri genitori...ecc... ma i miei figli sono ME. E l'unico merito che mi riconosco, che fa bene a me, a loro e forse a chi legge, è la mia capacità di esprimere quello che sento dentro di me. Che è un mondo pieno di amore per loro, ma grande e forte e immenso.
    Li amo in una maniera ...spudorata, senza vergognarmi di dirglielo appena posso. E il bello è che loro fanno altrettanto. I loro 'ti voglio bene mamma' mi ricaricano la giornata....
    Un abbraccio a tutte voi che passando di qui mi regalate il vostro tempo e la vostra amicizia.
    Anna

    RispondiElimina
  8. Bellissimo il tuo post, bellissimo il tuo figliolo e bellissimi i sentimenti che vengono fuori dalle tue parole. Sentimenti forti che comprendo, che capisco appieno, che condivido con tutta me stessa.
    Ti abbraccio e auguri al tuo ragazzone metal!:O)

    RispondiElimina
  9. Bello, il tuo cuore di mamma che emerge, pieno e vibrante, dalle righe di questo dolcissimo post... Bello lo sguardo timido e sfuggente del tuo cucciolo... e belli pure quei "cornaletti" nel cesto di vimini, in attesa di finire in padella! :-)

    P.s. Auguri al tuo figliolo... non solo per il compleanno, anche perché si realizzino tutti i suoi sogni.

    RispondiElimina
  10. Sempre deliziosi i tuoi racconti, e che meraviglia di ragazzo, complimenti alla mamma!!

    RispondiElimina
  11. Anna!!! mi hai commosso...sono qui che tiro su col naso! :-)
    troppo bello il ritratto che ci ha regalato del tuo "ragazzo"! troppo bello l'amore generoso che ti lega ai tuoi figli! posso dire che ti invidio un pò? ma già lo sai....vero? ;-)
    un bacio e un abbraccio
    tua Pippi

    RispondiElimina
  12. Mi hai commosso, perchè l'amore quando è così viscerale davvero commuove e poi il tuo amore non è una catena, ma è un volo.
    Al tuo metallaro con gli occhi d'angelo vanno anche i miei auguri, è un bellissimo ragazzo, ma quello che avverto guardandolo negli occhi è proprio la sensibilità profonda e quel pizzico di ribellione e la voglia di uscire dal coro delle banalità, credimi, sanno di amore per la vita!
    Un abbraccio
    Sabrina
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  13. Tanti saluti cara ANNA.
    Alla fine sono stato dalle tue parti..che terra meravigliosa!(nonostante ci capiti spesso e sono di li' vicino!)
    Ti ho mandato un saluto virtuale,quando passando in treno verso Alberobello ho visto il vagone fermo delle "formiche di puglia"ti ho immaginato comparire da dietro ,salutando sorridente..con Miles Davis in sottofondo..
    Chissa' magari un giorno ti salutero' davvero..
    intanto ti mando un abbraccio da una Milano infuocata..L

    RispondiElimina
  14. Oggi ti ho scoperta Anna, la tua cucina, la tua musica...
    Miles davis, mi hai fatto un po' staccare dal caos della mia citta',
    e per completare in bellezza ho rifatto la tua ricetta risotto allo zafferano con verdurine croccanti, pollo e curry.
    il mio compagno ha apprezzato.
    Mi presento mi chiamo Michela, quasi 32 anni e oggi dopo molti mesi di pausa sono passata sul mio modestissimo blog di cucina.
    Insomma oggi giorno di riposo ... ti seguiro' spesso, spero. ciao :-)
    Ah Nella foto del profilo c e una bella sala prove, dallo scorso giugno dopo tanta fatica abbiamo aperto la nostra scuola di musica, studio registrazione e sala prove. Quanto chiacchiero eh... Complimentoni per il tuo blog!

    RispondiElimina
  15. Complimenti per questo post,nel leggerlo ho provato delle belle sensazioni e mi sono anche commosso.Roberto763

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI