21 maggio 2010

Festival delle Letterature 2010

ore 13,00
In mio viaggio inizia in compagnia solo della pioggia e della musica. Il piano e le emozioni di Giovanni Allevi mi accompagnano lungo la strada lunga 5 ore. Ogni tanto è bello restarsene da soli con i propri pensieri e lasciarsi accarezzare l'anima dalle mille sensazioni che ti arrivano dai paesaggi che la nostra meravigliosa terra ci regala, anche se immersi nella pioggia, da una strada percorsa con calma, assecondando il proprio bisogno di rilassarsi alla guida, dalla gioia di un viaggio appena iniziato e che nasce sempre pieno di speranze e di desiderio.
E' bellissimo mettersi in viaggio ed essere accompagnati anche dal sole che fa il giro verso l'orizzonte e ti dona colori caldi che ti rassicurano e ti invitano a gioire di ogni momento e di ogni cosa che illumina.
E poi l'ora più bella per arrivare a Roma è sempre il tardo pomeriggio, quando la città si illumina di una luce meravigliosa e si offre generosa a chi la sta guardando.
Tempo di un bacio e la gioia di una vacanza che inizia e ci dirigiamo verso uno dei posti che amo di più di Roma. E verso una manifestazione che ormai seguo da tre anni e a cui non vorrei mai rinunciare. Potessi seguirla dall'inizio alla fine lo farei con tutto il mio cuore ed entusiasmo perchè è capace di regalare delle emozioni fortissime.
Il Festival delle Letterature da diversi anni ormai riesce a veicolare la cultura e ad attirare grande attenzione su di essa, attraverso brani inediti, letti da bravissimi attori, filosofi e accompagnati dalle note di musicisti ispirati.... si svolge in diverse serate e ogni anno viene proposto un tema conduttore, un filo leggero che ispira gli autori a comporre brani inediti e che magicamente si intrecciano con la musica e il tramonto di Roma, in uno dei posti più magici di questa città, la Basilica di Massenzio .
La bravura dell'organizzatrice, piacevolissima da ascoltare nella sua timida e pacata presentazione, la bellezza e la professionalità di Lucrezia Lante della Rovere, la sensazione che il tempo torni regalandoci ancora fortissime emozioni grazie a Raffaele La Capria,  il ritmo incalzante dell'umorismo di Filippo Timi, con la sua mimica irresistibile e le pagine sfogliate, il tutto sottolineato dalla splendida musica di Rocco De Rosa sono stati uno dei regali più belli che io abbia mai ricevuto da questa magica Roma.
Il tema di quest'anno è 'La Vita Dolce. Il ritmo del pensiero'.   Ma cliccate qui e leggete la splendida presentazione della manifestazione.   Io vi regalo le mie immagini della serata.
Immaginate .... il tramonto di Roma, l'aria fresca, il pubblico silenzioso, la musica che parte e ... la serata che comincia......
Buona visione....

 

SHARE:

13 commenti

  1. Oddio che pelledoca mi hai fatto venire nel leggere il post!Sìsì Roma è magica, se la condisci con delle belle premesse ed un tramonto da cartolina beh..unica!
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. Che invidia!!!! Adoro questo tipo di manifestazioni, sogno di poterci partecipare.... una volta andavo con mio marito, abbonamento a teatro, cinema di autore, concerti... poi il lavoro , i miei amati bimbi, adesso anche due cani.... ogni periodo della vita ha delle cose bellissime e adesso la mia vita è piena di meraviglie, ma un po' di nostalgia per quelli che io chiamo "i massaggi dell'anima" ogni tanto si sente... io segno e metto da parte, così quando la casa sarà di nuovo vuota, invece di lamentarmi e stressare i miei figli perchè vengano a trovarmi, farò le mille cose che non posso fare oggi.... e rimpiangerò i pomeriggi di cartoni animati e di ricerche di storia!!!! Un grosso bacio

    RispondiElimina
  3. mi piacciono queste manifestazioni e che bel reportag fotografico... bellissima la foto del signore seduto tra le rovine...

    RispondiElimina
  4. e già!!!!
    Un palcoscenico davvero fantastico...che dire...sono felice per te che hai potuto presiedere ad una manifestazione così affascinante che poi, avvolta da queste luci fantastiche che hai saputo catturare,diventa un incontro indimenticabile.......

    RispondiElimina
  5. magari......next year........ là con te...per vivere e respirare questa magia che ho percepito attraverso le tue parole e le tue immagini.. :-)
    Grazie Annina cara, divertiti e fai una buona vacanza!
    con affetto
    Pippi

    RispondiElimina
  6. che brava...leggere è come una droga...hai fatto bene a fare 1 lungo viaggio x allietare la mente...ti invidio...

    RispondiElimina
  7. anna che meraviglioso spettacolo, le tue parole, le tue foto. vero è che ci vorrebbe tanto tempo per coltivare il nostro giardino interiore. un bacio sì

    RispondiElimina
  8. beh che invidia, grazie del reportage si avverte l'emozione dalle foto, un copntesto che valorizza la parola, lo confesso nons apevo che c'era un festival delle letterature

    RispondiElimina
  9. ♥♥ Olá, amiga!
    Conheci seu cantinho...é tudo de bom!...
    Amei o texto em que você descreveu o Festival de Literatura e sobretudo... o pôr do sol em Roma. As fotos estão belíssimas!!!
    Amei mesmo!!! ♥
    Você é muito talentosa.
    Muita saúde e paz!
    Beijinhos carinhosos.
    ♥♥ Itabira
    Brasil♥♥

    RispondiElimina
  10. Ottimo reportage fotografico di questo Festival, proprio bello. MI piacciono mlto a me queste manifestazioni. Il titolo soprattutto mi ha colpito, il titolo del festival dico. "La vita dolce. Il ritmo del pensiero."
    Perché anche la nostra mente, i nostri pensieri, hanno un loro ritmo.
    Chissà, dev'essere stato proprio interessante..

    RispondiElimina
  11. Splendido questo tuo reportage, il festival, i Fori Romani e la Basilica di Massenzio o Costantino che mi hanno incantata la prima volta che li ho visitati. Amo la Roma antica e tutto ciò che é storia.
    Ti ho nominata da me, non in senso negativo, ;D ma per il tuo amore per la tradizione e la nostra terra..
    Un saluto! ;D

    RispondiElimina
  12. Ho un pò di problemi nel pubblicare il post stamattina, aiutoooo!!! Ritento!! A prestooo!!

    RispondiElimina
  13. Non ci sono mai andata, che vergogna, tranne che per delle letture durante l'Estate romana, a Trastevere...che brava, tu addirittura ci arrivi dalla Puglia!!! Questi viaggi sono nutrimento dell'anima...

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI