13 gennaio 2010

Brioche all'arancia e granella di zucchero

E allora diamoci un taglio e non se ne parli più.
Avrei dovuto già fare l'elenco dei progetti da realizzare nel 2010, perchè è vero che si deve vivere alla giornata, ma è anche vero che un minimo di programmazione per un futuro più o meno prossimo bisogna farlo. Ma diciamo che mi 'concedo' del tempo, mi 'permetto' di aspettare ancora qualche giorno per i dettagli e nel frattempo mi 'faccio' ancora un pò di coccole prima dell'inizio del primo traguardo. Il virgolettato sottolinea la mia natura di persona che raramente si sente sola  sia perchè al primo accenno di malinconia alzo subito la cornetta e chiamo e sia perchè mi ascolto molto. A volte sembra che mi metta di fronte a me stessa, chiedendomi 'di cosa hai bisogno?', mi do dei consigli, mi faccio 'pat pat' sulla spalla, mi faccio tenerezza da sola, mi arrabbio molto con me stessa quando sbaglio, ma mi faccio anche dei complimenti quando me li merito. Insomma una gemelli pura con sdoppiamento consapevole della personalità.
Questa premessa per dire che lo so, lo so, ho detto una volta che la parola dieta non sarebbe più comparsa nei miei post. Lo so lo so che tutte diciamo la stessa cosa dopo le feste, che dobbiamo iniziare una dieta con urgenza.  E tutto questo mi fa sembrare banale e ripetitivo quello che sto per scrivere. Ma, come si sa, la coerenza non appartiene all'essere umano, checchè se ne dica, e voler lottare con questo problema è l'ultimo dei miei pensieri.
Allora  da domani dieta.... e basta (da domani eh?).
Quindi ieri ho preparato per l'ultima volta (?!?!?!?) un dolce e poi da domani, per rendere facili i miei propositi, parte un'iniziativa di cui vi parlerò.... appunto domani.
E poi come si fa a rinunciare a questa brioche che è nata come una sfida, (ho trovato qui la ricetta) visto che tutti preparano brioche da un pò di tempo, e che credevo non mi sarebbe mai venuta bene e che invece è venuta di un buono, ma di un buono...... che ancora sento il profumo e il sapore.
E si perchè la foto risale a ieri e, tempo 12 ore, ne è rimasto solo il ricordo.
Brioche all'arancia e granella di zucchero
- 250 g di farina manitoba
- 250 g di farina 00
- un cubetto di lievito di birra
- 150 g di zucchero
- 125 g di burro
- 3 tuorli d'uovo
- 1 pizzico di sale
- buccia grattugiata di un'arancia grande o 2 piccole
- granella di zucchero
Sciogliere il lievito in un pò di acqua tiepida e aggiungere la metà delle farine, fino ad ottenere un impasto morbido che metterete a lievitare per circa due ore (fino a quando raddoppia il suo volume).
Aggiungere un pizzico di sale, il resto delle farine, lo zucchero, il burro morbido, la buccia grattuggiata dell'arancia e uno per volta i tuorli. Lavorare l'impasto ben bene e lasciarlo lievitare tutta la notte. IL giorno dopo rilavorare ancora per un pò l'impasto, ricavare delle piccole brioche o un'unica grande brioche da sistemare in un recipiente dai bordi alti. 
Cospargerlo di granella di zucchero. Lasciarlo ancora lievitare per un'oretta e infornare a 180°-200° circa. Quando sarà cotto lasciarlo intiepidire per un pò, altrimenti darà l'impressione di non essere abbastanza cotto e si rischia di rimetterlo in forno e farlo cuocere troppo (come ho fatto io!!!).
SHARE:

15 commenti

  1. Allora..nell'attesa di scoprire le tue proposte da domani...ci gustiamo questa sofficissima brioches! semplice e dal sapoer genuino...davvero invitante!
    un bacione

    RispondiElimina
  2. Le diete iniziano sempre da domani, ripetilo ogni giorno, noi facciamo lo stesso. Sono tenere queste piccole e umane incoerenze, a volte sono proprio il nostro lato più umano. Volerci bene è importantissimo se si vuole costruire qualcosa, a volte mi parlo anch'io e mi rassicuro e al tempo stesso sono il mio giudice più severo.
    La tua brioche sembra una stella, un dolce che coccola e che riempie la casa di amore.
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. che meraviglia!!!! Ideale per le merende dei miei bambini, mi piacciono tantissimo le torte con la granella!!! Bacioni

    RispondiElimina
  4. visto che io comincio lunedì ho ancora tempo per sfornare!
    grazie e baci

    RispondiElimina
  5. oh che bella sembra una stella!Tutta quella granella di zucchero...golosa..

    RispondiElimina
  6. Ma che bella!!
    Complimenti per questa ricettina, ci proverò anch'io!
    Ciao, Laura :)

    RispondiElimina
  7. Io sono a dieta forzata :( ma appena posso vorrei provare a fare una brioche come questa!

    RispondiElimina
  8. Hai proprio ragione, ogni inizio anno si prte con l'intenzione di mettersi a dieta o quanto meno di mangiare in modo più sano ed equilibrato!!però non è affatto facile...se poi si vedono queste cose!!!!!
    L'aspetto è favoloso, ed immagino pure il sapore!!

    RispondiElimina
  9. dici che è troppo cotta? ma a me sembra perfetta!!!!
    Senti, ti dirò una cosa...stare a dieta mica vuol dire fare penitenza! una fettina di questa meravigliosa brioche a colazione si può anche mangiare e non ha mica più calorie della punitiva fetta biscottata col miele (che io odio) e che si trova in tutte le diete ;)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  10. Che bontà questa brioche, Anna cara.
    Fai bene a prendere tempo.....
    A presto.

    RispondiElimina
  11. uh...ma una brioshe cosìììì dai a colazione dai dai...io ho fatto un compromesso i dolci solo nel weekend e solo uno...però...ieri.... :(

    RispondiElimina
  12. io sono a dieta è arrivato il momento di dire NO però......come si fa di fronte ad un dolce cosi delizioso !

    RispondiElimina
  13. Bello! E cmq prenditi il tuo tempo e le tue autococcole, se non ce le facciamo noi!!!

    RispondiElimina
  14. Carissima Anna davvero invitanti... perchè non partecipi al Contest di Libri e Cannella? complimenti bacio grande

    RispondiElimina
  15. Macchè dieta e dieta ANnina! La dieta ammazza il buon umore, uccide la risata e la convivialità, massacra la fantasia in cucina e deprime le papille gustative! LA dieta lasciamola al 2011 e noi mangiamoci allegre una fetta di brioche, che sembra davvero una favola! Un bacione

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI