17 giugno 2009

Sciroppo di amarene


Quando penso alla mia infanzia, mi ritornano alla mente solo torride estati e donne indaffarate a preparare latte di mandorle, pesche sciroppate e sciroppo di amarene. E quest'ultimo veniva servito in caraffe piene di ghiaccio e amarene sia quando venivano gli ospiti in campagna, sia per dare ai bambini 'una cosa buona e fresca' da bere e da mangiare (e si, perchè alla fine si mangiavano le amarene con il cucchiaino...).
Inoltre venivano usate anche per insaporire le torte giganti fatte con pandispagna e crema. Si diluiva lo sciroppo in un pò di acqua e questa era la 'bagna' per il pandispagna e poi qua e la si lasciavano cadere sulla crema, tante amarene succulente e colorate.
E dopo tanti anni, ora sono io che continuo a preparare il mio barattolino di amarene e sciroppo da servire sulle macedonie, sui gelati, nelle torte antiche, e, d'estate, con ghiaccio e menta.

Sciroppo di amarene

- 1 kg di amarene
- 1 kg di zucchero

Snocciolare le amarene e mescolarle in una coppa con lo zucchero. Lasciarle riposare per una notte o al massimo un giorno, finchè si scioglie tutto lo zucchero nel succo delle amarene.
Quindi mettere il tutto in un tegame alto e mettere sul fuoco.
Quando si forma la schiuma, eliminarla, alzare per 10 minuti il fuoco e poi riabbassare.
Quindi spegnere e versare nei barattoli precedentemente sterilizzati.
Volendo essere sicuri che durino a lungo, farli bollire a bagno maria.

Per preparare la bibita fresca mettere due o tre cucchiai colmi di amarene e due cucchiai di sciroppo in un bicchiere pieno di ghiaccio e aromatizzare con foglie di menta (se gradita...).
SHARE:

10 commenti

  1. Una preparazione semplicemente fantastica, non sapevo si potesse realizzare a casa!! Dovrò andare in cerca di saporite amarene, grazie e buona serata!!

    RispondiElimina
  2. io adoro lo sciroppo fatto così,la nonna lo preparava sempre per fare le granite,purtroppo non riesco più a trovare le amarne quelle belle scure! Brava

    RispondiElimina
  3. anche io avevo un albero di amarene e ci facevamo sciroppo per dissetarci in alternativa allo sciroppo di sambuco

    RispondiElimina
  4. io mi iscrivo subito al seminario di come ci si gode la vita...sopratutto se porti questo sciroppo e la lasagna sotto l'ombrellone!

    RispondiElimina
  5. E dire che ho finito da poco le amarene che mi avevano regalato.... e dire che avrei potuto fare lo sciroppo!!
    Il prossimo anno allora!
    Mi segno la ricetta!!

    RispondiElimina
  6. che buono!brava!!!
    c'è un premietto per te....

    RispondiElimina
  7. Buono lo sciroppo di amarene fatto in casa, da quanto tempo non lo assaggiamo, è una vera delizia! Mia nonna lo preparava tutti gli anni e anch'io ci sono cresciuta, non lo dimenticherò mai!
    Un abbraccio da sabrina&Luca

    RispondiElimina
  8. Buona e fresca!
    Passa dal mio blog, c'è una sopresa per te
    http://lastanzadimisslizzie.blogspot.com/2009/06/un-premio-grazie.html
    Bacioni
    Giuly

    RispondiElimina
  9. che buono lo sciroppo di amarene! L'ultima volta che ho assaggiato quello fatto in casa avevo 6 anni!

    RispondiElimina
  10. E un sapore màgico diffìcile da dimenticare.

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI