19 gennaio 2009

Spaghetti con le cime di rapa


Ricomincia la settimana e puntualmente ci ritroviamo al punto di partenza per tante cose. I 2/3 kg persi faticosamente a botta di cicorielle e bietole e pesce lesso e fettine di carne alla piastra, vengono velocemente ripresi durante il sabato e la domenica. Ma non ci possiamo fare niente! Siamo troppo felici di ritrovarci, innanzitutto io, mio marito e i ragazzi e già lì, vai giù di cenette e pranzetti ricchi e festosi. Poi ci incontriamo puntualmente con i nostri amici e lì, via con pizze e birre, canti e grappini e Petrus, tentativi falliti di vedere 'solo' un film senza mangiare. Poi si mettono anche di mezzo i compleanni vari e siamo costretti a conciliare pranzi a mezzogiorno con alcuni amici, incontri per il caffè nel pomeriggio con altri, per organizzare la cena che, ovviamente parte con un 'bè stasera niente, al massimo un'insalata...' e finisce inevitabilmente con 'rognonata' arrosto e bruschette con caciocavallo sciolto sulla brace. E ancora canti e grappini.
Ma il lunedì arriva (meno male) e tutti li con i buoni propositi a fare le personcine per bene con buone intenzioni. E allora si cucina la pasta con la verdura che da noi è quasi sempre 'pasta con le cime di rapa'.
Però oggi devo essere sincera. In seguito alla solita botta di malinconia causata dalla partenza di mio marito (che lavora fuori dal lunedi al venerdi!!!), ho preparato anche la focaccia e la 'tiella di carciofi e patate al forno' di cui riporterò in altri post le ricette.

Spaghetti con cime di rapa, alici e pepe bianco
(per 2 persone)

- 1 kg di cime di rapa
- 150 g di spaghetti non troppo sottili
- alici sotto sale e/o 2 spicchi d'aglio
- olio extravergine di oliva
- pepe da macinare al momento

Mettere a bollire l'acqua in una pentola capiente.
Pulire le cime di rapa eliminando le foglie più grandi e la parte più dura del gambo e lavare con abbondante acqua.
Quando l'acqua bolle mettere il sale e immergere gli spaghetti. Girare e aspettare che riprenda il bollore. Quindi aggiungere le cime di rapa. Quando sono ancora molto al dente preparare un pentolino con olio abbondante e farlo scaldare.
Attenzione! il tempismo deve essere perfetto: scolare la pasta e la verdura e metterle in una coppa o nello stesso tegame di cottura e contemporaneamente mettere nell'olio, che deve essere caldo e fumante, le alici precedentemente lavate e diliscate. Quando non si sente più lo sfrigolio e le alici sembrano quasi 'sciolte', versare l'olio sulla pasta.
Servire bollente con pepe macinato al momento.



SHARE:

4 commenti

  1. delizioso primo piatto che proporrò al piu presto!!bacioni imma

    RispondiElimina
  2. che piatto!!!molto invitante!complimenti

    RispondiElimina
  3. olio fumante? cioè bruciato????

    RispondiElimina
  4. @ x anonimo... no, molto caldo. Ti accorgi che è pronto quando immergi l'aglio o l'acciuga e comincia a soffriggere...

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI