17 dicembre 2008

Crostata di marmellata di mele con uvetta

Accidenti che brutta giornata che è cominciata! A dire il vero è cominciata da ieri mattina, quando mi sono resa conto che una settimana di pioggia aveva proprio stancato e minato il mio proverbiale ottimismo. E allora ieri pomeriggio dietro bisogno ipoglicemico dei miei figli ho cominciato a preparare prima 2 crepes al cioccolato fondente a testa, poi, in seguito ad un'esigenza di clima natalizio, una piccola crostata di marmellata di mele alla cannella e uva passa gigante. In serata ho fatto anche esperimenti riuscitissimi per un piatto che preparerò per le feste. E così è passato ieri. Stamattina mi alzo e mi trovo circondata dal grigio scuro che non si addice nè alla mia terra nè a me. In preda allo sconforto del tempo e delle centinaia di cose da fare entro le 17 di oggi pomeriggio (devo andare a Roma per 2 giorni) ...... ho deciso di ... fermarmi.
In mezzo al casino generale ho creato come una bolla, un'oasi temporanea di spazio e tempo in cui rigenerarmi. Tazza di thè, musica di Giovanni Allevi, una fetta di crostata che è venuta da Dio, pensieri belli nella mente ............................. STOP.

Ora, tranquilla, rifletto sul mio mondo e su coloro che lo rendono meraviglioso.
I miei figli che se mi trovano addormentata sul divano per stanchezza sopraggiunta, mi coprono e spengono i rumori della casa; a mio marito che, al mio disperato bisogno di parole mi risponde abbracciandomi con un silenzio pieno di amore; a mia madre e a mio padre che quando ci incontriamo si siedono, lasciando ciò che stanno facendo, per parlare e parlare con me, trasmettendomi il piacere del loro amore e i loro abbracci anche solo con le parole; ai miei mille amici, quelli di sempre, quelli 'di rado', quelli nuovi, che sfiorando velocemente la mia strada mi regalano racconti, abbracci e baci, i loro problemi, i loro 'ti voglio bene', la loro voglia spesso impossibile da soddisfare di stare insieme per tanto tempo, la conferma che comunque ci sono.
La gente che non conosco che incontri casualmente in libreria, nei negozi, al mercato e che ti fanno sentire parte di un unico mondo, dove non c'è bisogno che qualcuno ti presenti per sentire che i loro pensieri, i loro desideri e le loro malinconie sono le stesse di tutti.
Il tempo del Natale è davvero un luogo magico, dove tutti riflettono, anche se non vogliono. E' un posto dove si incontrano il passato con i ricordi della nostra infanzia, il presente, con le corse e la voglia di fare tante cose, fare i regali, preparare cose buone, stare con le persone che ami, e il futuro, con la speranza che tutto continui sempre cosi e con la paura del nuovo anno che a breve inizierà.
Mi fermo ancora un pò per finire il thè e per scrivere la ricetta e poi riprendo a correre, con meno fretta ma ancora con un pò di malinconia.
Spero che torni presto il sole.

Crostata di marmellata di mele alla cannella e uva passa gigante

(dosi per una crostata piccola ...)

- 175 g di farina
- 50 g di zucchero
- 50 g di burro
- bustina di vanillina
- un cucchiano di lievito pane degli angeli
- 1 uovo

- marmellata di mele
- uva passa gigante (quella da mettere 'sotto grappa')

Prima di iniziare mettere in ammollo in acqua tiepida l'uva passa (chi preferisce i sapori più decisi può usare anche il liquore). Per preparare la pasta frolla bisogna impastare tutti gli ingredienti, ovviamente meno la marmellata e l'uva passa, e lasciarla in frigo per un pò.
La marmellata la preparo in maniera molto semplice, con 1 kg di mele e 200 di zucchero, aggiungendo solo alla fine pochissima cannella in polvere.
Preferisco usare l'uva passa gigante perchè... da più soddisfazione.
Disporre la pasta frolla nella teglia imburrata e distribuire l'uva passa in abbondanza e poi la marmellata. Fare la griglia con la pasta utilizzando il meraviglioso attrezzo che si vede nella ricetta della crostata di ricotta e infornare a 180° circa (secondo il proprio forno) fino a completa doratura. Spolverizzare con zucchero a velo e attenzione alla linea.
Però fa bene al cuore malinconico.
A presto.
SHARE:

6 commenti

  1. ma che buona questa crostata!!! semplice e neppure pesante...e ci vule proprio con queste feste!!
    però è vero, molte cose cam,biano sotto natale: anche quello che prima non sopportavamo, ci sforziamo di comprenderlo...
    tutti più buoni insomma!!
    un bacione

    RispondiElimina
  2. bellissima questa crostata,davvero delicatissima ;)

    RispondiElimina
  3. che meraviglia! perfetta come sempre! non vedo l'ora di provare la griglia per crostate! baci
    laura

    RispondiElimina
  4. buona questa crostata con una tazza di tè è l'ideale sotto quel tempaccio!

    RispondiElimina
  5. griglia arrivata! sono già passata alle poste per rimborsarti delle spese! grazie infinite!
    buone feste!
    baci

    RispondiElimina
  6. carissima, stavo girando tra i blog, quando ho scoperto il tuo. Complimenti, mi piace tantissimo e me lo leggerò a fondo. Mi piacciono molto le tue foto: sono efficacissime! Qualche consiglio anche per me? Un po' la fretta, un po' la svogliatezza, ma i risultati dei miei scatti sono veramente pessimi (e se ti dicessi con quale macchina li faccio...).
    Un abbraccio e Buone Feste, CookingMama
    http://cookingmama.myblog.it

    RispondiElimina

grazie, i vostri commenti sono preziosi.
Purtroppo per ragioni di spam non posso accettare commenti anonimi.
So che capirete. Grazie

TEMPLATE BY pipdig | CUSTOMIZATION BY SARA BARDELLI